Attualità

Università di Trento rinvia l'inaugurazione dell'anno accademico per il coronavirus. La Giunta intanto pranza in una mensa popolare

Le istituzioni cercano di dare un segnale affinché si ritorni lentamente alla normalità

Repertorio

La cerimonia di inaugurazione del nuovo anno accademico, in programma per il 3 marzo, è stata rimandata. La decisione è stata presa per via dell'emergenza sanitaria in corso a livello nazionale. Nel frattempo la Giunta di Trento ha pranzato in mensa per dare un segnale di ritorno alla normalità, dichiarando: "Nessun problema a frequentare luoghi pubblici"

L'evento inaugurale dell'anno accademico si svolgerà non appena le situazione lo consentirà. A essere rimandata anche la settimana di eventi inizialmente prevista da venerdì 6 a sabato 14 marzo per festeggiare i dieci anni dalla costituzione del Dipartimento Cibio dell'Università di Trento. 

Nella giornata di mercoledì 26 febbraio la Giunta ha fatto pausa-pranzo in una mensa molto conosciuta. "Frequentare luoghi pubblici come mense o ristoranti non è pericoloso - ha affermato il presidente Maurizio Fugatti -. L’importante è osservare le regole precauzionali che ormai la maggior parte dei cittadini conosce, e che si rifanno ai protocolli dell’Organizzazione mondiale della sanità. I trentini fino ad oggi si sono comportati bene: nelle strade, nei luoghi di lavoro, nei locali, negli uffici pubblici o dove si fa sport non si respira un’aria di paura. Continuiamo così, coniugando la doverosa prevenzione alla vita lavorativa e sociale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università di Trento rinvia l'inaugurazione dell'anno accademico per il coronavirus. La Giunta intanto pranza in una mensa popolare

TrentoToday è in caricamento