Coronavirus, Fugatti chiede isolamento per alunni cinesi: "Non si tratta di discriminare"

L'allineamento con la richiesta dei governatori della Lega di Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia

Coronavirus (foto Ansa)

Il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti ha firmato la lettera inviata al Ministero della Salute nella quale si chiede che la quarantena venga apllicata anche ai bambini appena tornati dalla Cina, che frequentano le scuole. A firmare il testo i governatori leghisti di Lombardia (Attilio Fontana), Veneto (Luca Zaia), e Friuli (Massimiliano Fedriga).

"Sul Coronavirus - ha detto Fugatti - ci facciamo carico delle preoccupazioni dei genitori che rivolgono alla scuola ed alle istituzioni legittime domande. Premesso che non c'è nessuna volontà di contrapporci politicamente con l'azione del Governo con il quale stiamo anzi intensamente collaborando (e ringrazio il ministro Speranza per quanto sta facendo in questa fase), preciso che stiamo parlando solo dei casi che riguardano soggetti rientrati dalla Cina".

"Non si tratta pertanto - sottolinea Fugatti - di procedure discriminanti che indistintamente colpiscono tutti, ma di proseguire quell'approccio prudenziale e non allarmistico che abbiamo adottato fino dall'inizio, con grande collaborazione anche da parte dell' Associazione cinesi in Trentino". Sulla questione si era pronunciato anche il presidente Zaia: "Non c'è nessuna volontà di contrapposizioni politiche, né tantomeno di ghettizzare: vogliamo solo dare una risposta all'ansia dei tanti genitori visto che la circolare non prevede misure in tal senso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

Torna su
TrentoToday è in caricamento