menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Battiston: "Picco raggiunto, la curva scende". Zone rosse: si attende l'ordinanza del ministro

Il fisico trentino, ex presidente dell'Agenzia spaziale, commenta i dati all'Ansa: "Siamo al massimo degli infetti, ma è il momento in cui serve più prudenza"

"Picco raggiunto, la curva comincia a scendere". A dirlo è il fisico dell'Università di Trento, ed ex presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana, Roberto Battiston. "Siamo al massimo per gli infetti e abbiamo superato il massimo nei ricoveri in terapia intensiva e nelle ospedalizzazioni, serve prudenza perchè la decrescita potrebbe durare anche un paio di mesi" si legge in una nota riportata dall'Ansa. Secondo i calcoli dello scienziato l'indice Rt, in media, è sceso sotto il livello 1 anche se nelle varie regioni si registrano situazioni molto diverse. 

Nella giornata di venerdì 27 novembre è previsto l'incontro settimanale del Cts con il ministro Speranza per il monitoraggio dei dati e si parla già di un possibile "declassamento" per alcune regioni che passerebbero da rosse ad arancioni, anche se non c'è nulla di certo. Per il Trentino sembra per ora escluso un cambio di fascia verso l'alto, ovvero in zona arancione, pur paventato fino a pochi giorni fa dal governatore Fugatti. Anche in questo caso lo si saprà con certezza solamente dopo la decisione del Ministero della Salute. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rifugio sommerso dalla neve, i gestori chiedono aiuto ai trentini

Attualità

Chiusa per pericolo valanghe l'area del Mugon sul Monte Bondone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento