Tanta gente in montagna, la Sat: "Distanziamento, mascherina e responsabilità"

La Commissione Medica Sat: "Cerchiamo semplicemente di fare ciò che è giusto fare, con senso di responsabilità verso noi stessi e verso gli altri, fino a quando la situazione non sarà più chiara, perché per ora non lo è affatto"

Con il "via libera" all'uso dell'auto anche per andare a fare passeggiate le montagne trentine sono tornate a brulicare di appassionati. La SAT, però, chiede più responsabilità. Sulle regole da seguire, ma non solo. Se c'è vento, per esempio, è chiaro che i due metri di distanza previsti per chi fa attività sportiva (anche senza mascherina) vanno aumentati.

E' solo uno dei tanti esempi delle accortezze che si possono, e si devono, usare in montagna in questo periodo. "Le regole le impone il virus - scrive la Commissione Medica della società - non certo i politici, i medici, o la SAT, la sente il dovere responsabilizzare sia i soci, che tutti gli escursionisti, nei confronti del pericolo di una sottovalutazione di questa fase di contenimento controllato dell’infezione virale".

"Si raccomandano il distanziamento e la mascherina, soprattutto se si è troppo vicini e impossibilitati a distanziarsi. La mascherina in particolare va tenuta in una posizione comoda ad essere prontamente indossata: sul polso, in mano, o magari consigliamo anche di legarla con un piccolo moschettone allo zaino, perché non vada persa" prosegue il comunicato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altra nota dolente: "Coloro che hanno avuto occasione di muoversi avranno notato che ce sono già molte in giro abbandonate sui sentieri, vorremmo pensare che siano state "perse", piuttosto che gettate, ma l’effetto non cambia ed è pessimo. Attenzione inoltre in questo momento sui sentieri Sat le manutenzioni non sono ancora iniziate, in quanto si attendono disposizioni specifiche per i volontari, pertanto in alcune zone sono ancora in essere tutti i problemi di percorribilità causati a suo tempo dalla tempesta Vaia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Porfido, armi, voto di scambio: le mani della 'ndrangheta sulle cave in Trentino

  • Il Comune ha deciso: niente Mercatini di Natale

  • Il Giro d'Italia 2020 arriva in Trentino: ecco le tappe

  • Giro d'Italia a Trento: ecco quando e dove, attenzione alle strade chiuse

  • Bollettino coronavirus: altri 111 nuovi casi, oggi tutti con tampone

  • Bollettino Coronavirus in Trentino: 94 nuovi casi, 16 Rsa con contagio nel personale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento