Coronavirus, focolaio a Trento: positivi 24 dipendenti di un'azienda della carne

Tutti i contagiati hanno meno di 50 anni, indagine epidemiologica in corso per circoscrivere il contagio

Repertorio

Un focolaio di covid 19 a Trento, dove in un'azienda di lavorazione della carne 24 dipendenti sono risultati positivi al test. La notizia è stata riferita dal presidente della Provincia Maurizio Fugatti a margine della conferenza stampa di Giunta, e diffusa dall'Ansa. Si tratta della Furlani Carni di via Maccani, e pare che i lavoratori contagiati siano "prestati" da una cooperativa esterna. 

Furlani Carni: i contagiati sono un centinaio

Tra i tamponi effettuati nella giornata di domenica 30 agosto sarebbero risutati positivi due dipendenti dell'azienda i quali, accusando sintomi, si erano rivolti al proprio medico. Scoperto che si trattava di due dipendenti della stessa azienda è scattata l'operazione di screening tra i che ha portato ad individuare ben 24 casi.

Tutti i contagiati hanno meno di 50 anni e solamente i due che per primi si sono rivolti al medico hanno sintomi conclamati. Al momento sono stati effettuati un centinaio di tamponi nella cerchia più ristretta di conoscenti e parenti. Sono comunque ancora in corso ulteriori indagini epidemiologiche per prevenire la diffusione del contagio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Proverbi trentini di gennaio: tra viole, lucertole, neve e santi

  • L'ex rettore Bassi: "Ecco come ha fatto il Trentino a rimanere zona gialla"

  • Coniugi bolzanini scomparsi: trovati degli indumenti nell'Adige a sud di Trento

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

Torna su
TrentoToday è in caricamento