Fase 2, Fugatti: "Lavoriamo per anticipare riaperture al 18 maggio"

A riprendere prima le attività sarebbero estetisti, parrucchieri, bar e ristoranti

Consentire alle categorie che dovrebbero poter riaprire solo il 1° giugno di tornare in attività anticipatamente il 18 maggio. Questo l'obiettivo a cui la giunta provinciale sta lavorando. Ad annunciarlo  il presidente trentino Maurizio Fugatti durante la diretta di aggiornamento di martedì sull'emergenza conoravirus. Secondo il Dpcm della Fase 2 gli ultimi esercizi a riaprire, ipoteticamente il 1° giugno, dovrebbero essere parrucchieri, estetisti, ristoranti e bar. 

"L’impegno ora - ha detto il governatore - e di questo abbiamo parlato ieri anche con il ministro Francesco Boccia, è di consentire in Trentino l’apertura anticipata, il 18 maggio, a quelle attività economiche che altrove dovrebbero aprire il 1° giugno. Ciò sarà possibile se la stabilizzazione del contagio attualmente in corso risulterà nel frattempo confermata". Al 5 maggio in Trentino si contano +9 casi e altri tre decessi, con un contagio nettamente in calo.

I chiarimenti sull'ordinanza

Durante la conferenza sull'epidemia, Fugatti ha chiarito alcuni punti della nuova ordinanza, in vigore per la Fase 2.

  • È consentito andare a fare legna in gruppi di al massimo tre persone
  • Gli spostamenti, in auto o in moto, devono essere motivati da ragioni di lavoro, salute, comprovata necessità o visite ai congiunti
  • È permesso viaggiare in auto con tutti i familiari, purché siano conviventi, per andare a fare visita ai congiunti
  • Durante le visite ai congiunti, soprattutto se si tratta di anziani, è necessario indossare la mascherina e mantenere una distanza di almeno un metro
  • Per raggiungere l'abitazione dei propri congiunti è possibile utilizzare i mezzi pubblici
  • È permesso fare la spesa nel proprio comune, in quelli adiacenti oppure nel tragitto casa-lavoro (questa restrizione sarà una delle prime a venir meno)
  • Le persone che per motiviti di salute, ad esempio se affetti da asma, hanno difficoltà a tenere la mascherina, dovrebbero farsi rilasciare un certificato medico
  • I ragazzi possono passeggiare anche da soli per il paese ma sempre indossando la mascherina. Nel caso di bambini le passeggiate possono essere fatte con i familiari conviventi o con la baby sitter
  • È consentito accedere ai cimiteri purché si evitino assembramenti e venga mantenuto il distanziamento
  • Le passeggiate con i congiunti restano vietate (è possibile fargli visita ma non uscire con loro).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali: i risultati in tutti i Comuni

  • Elezioni comunali 2020: lo spoglio in diretta

  • Rovereto, Valduga va al ballottaggio con Zambelli

  • Elezioni comunali Trento 2020, Exit Poll: Ianeselli oltre il 51%

  • Riva del Garda, al ballottaggio Mosaner e Santi, una manciata di voti separano i due candidati

  • Referendum in Trentino: ecco i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento