Coronavirus, contagi in calo ma decessi no. Da lunedì richieste per bonus alimentare

Di Covid-19 in Trentino sono morte altre 7 persone tra sabato e domenica; +58 i contagiati

Repertorio

Al 5 aprile nella Provincia autonoma di Trento risultano altri sette decessi e 58 nuovi contagi, numero in calo rispetto a 4 aprile. Il totale di ricoverati in terapia intensiva è di 80, un dato stabile negli ultimi giorni. Ad annunciarlo il presidente Maurizio Fugatti durante la quotidiana conferenza stampa sulla situazione sanitaria, sottolineando come questi numeri parlino di una "stabilizzazione e non della soluzione della malattia", per questo è necessario "tenere alta la guardia":

In totale i casi di contagio in Trentino salgono a 3mila, di cui il 10% circa, 301, nelle Rsa; 151 sono invece nelle case di cura, 15 nelle strutture intermedie, 1.643 a domicilio, 352 ricoverate e 80 in terapia intensiva. Le persone guarite sono 273 mentre sono 217 i deceduti totali. Ad affermarlo l'assessore provinciale alla Salute, Stefania Segnana.

Come fare richiesta per il bonus alimentare

A partire da lunedì 6 aprile sarà possibile fare domanda per ricevere il bonus alimentare, il supporto economico messo a disposizione dal Governo per le famiglie che hanno difficoltà nel pagare la spesa.

"Il nucleo famigliare interessato potrà andare sul sito della Provincia dove troverà una finestra dedicata e potrà compilare digitalmente la domanda. Se non ci fossero gli strumenti per fare domanda online si potrà chiedere supporto agli uffici periferici e a quello centrale della Provincia, e anche alle Comunità di valle e nei Comuni di Trento e Rovereto. Si dovrà inserire il nome, il cognome e l'indirizzo di residenza con le motivazioni per cui si ritiene di poter aver diritto e l'Iban. Una volta che le domande saranno elaborate verrà fatta una pre istruttuoria e poi, preso atto che i nuclei sono censiti presso le Comunità di valle e concluso questo iter, gli sportellisti emetteranno degli elenchi all'Agenzia provinciale per la previdenza integrativa che procederà accreditando due settimane di bonus a seconda del numero delle persone che compongono il nucleo famigliare". A dichiararlo il dirigente generale della Provincia autonoma di Trento, Paolo Nicoletti.

"Il bonus è destinato alle famiglie che negli ultimi de mesi non hanno ricevuto uno stipendio - ha detto l'assessore Segnana - e che quindi sul conto corrente hanno meno di 1.000 o di 3.000 euro. Questo bonus sarà di 40 euro a settimana per una persona, 60 euro per due persone, 80 euro per tre persone e 100 euro per 4 persone e più. Per il momento le domande varranno per due settimane".

Mascherine obbligatorie

Da martedì 7 aprile sarà obbligario indossare una mascherina mentre si fa la spesa al supermercato. La Provincia ha annunciato che nei prossimi giorni ogni trentino riceverà un kit con due mascherine, che gli verrà consegnato dai vigili del fuoco. La Protezione Civile provinciale, inoltre, distribuirà 150.000 mascherine in tutti i supermercati trentini lunedì 6 aprile. Il presidente Fugatti ha specificato che "non si tratta di mascherine usa e getta, le persone le utilizzeranno di nuovo quando torneranno a fare la spesa". 

"Sarà anche possibile sanificarle con alcol - ha sottolineato il direttore dell'Azienda sanitaria provinciale Paolo Bordo - secondo le indicazioi fornite dall'Istituto Superiore della Sanità. Non si deve assolutamente darla ad un altro familiare. Attenzione, non ci deve essere un accaparramento: nei supermercati saranno distribuite una per cliente, poi i Vigili del Fuoco assicureranno la distribuzione di due per persona".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

  • Schianto tra auto nella notte: gravi tre ragazzi

  • Trento, spacciatore sfida la polizia: «Sapete che sono uno spacciatore, ma oggi con me non lavorate». Arrestato in piazza

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

  • Gambero Rosso: in un "annus horribilis" il ristorante di Arco di Peter Brunel è la novità dell'anno

Torna su
TrentoToday è in caricamento