Domenica, 20 Giugno 2021
Attualità

La Provincia approva le misure anti crisi e diventa socia di Itas Assicurazioni

Nella giornata di ieri il Consiglio provinciale ha approvato il pacchetto di interventi per fronteggiare la crisi dovuta alla pandemia di Coronavirus, mentre l'aula si spacca sull'ingresso nella compagnia assicurativa

Completato l’esame degli ultimi articoli, il Consiglio provinciale ha approvato nel pomeriggio, senza dichiarazioni finali di voto, il disegno di legge 96 proposto dal presidente della Giunta Fugatti che reca misure urgenti per fronteggiare la crisi attuale. I voti favorevoli sono stati 21, quelli di astensione 11 e 2 i contrari (Marini del gruppo Misto e Degasperi di Onda Civica). A proposito dell’emendamento interamente sostitutivo dell’articolo 21 presentato dalla Giunta per autorizzare la spesa di 2,85 milioni di euro per rendere la Provincia socio sovventore di Itas, il presidente Fugatti ha motivato la scelta con l’opportunità di cogliere l’occasione che “casualmente” si è presentata di acquistate una parte di azioni della società che si sono liberate, allo scopo di fare sistema tra pubblico e privato che fin dall’inizio di questa grave fase di emergenza economica e sociale tutti auspicavano. Spiegazione che non ha convinto i tre consiglieri di Fratelli d’Italia perché secondo il capogruppo Cia questa iniziativa non ha le caratteristiche dell’urgenza assegnata al ddl. Inascoltata dalla Giunta anche la proposta di Rossi (Azione) di cercare di capire e di trovare una maggiore condivisione di questa proposta facendola tornare in Commissione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Provincia approva le misure anti crisi e diventa socia di Itas Assicurazioni

TrentoToday è in caricamento