rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Piccoli accorgimenti

Una canna fumaria pulita evita problemi e rischi per la casa

Ecco i consigli che arrivano dalla Federazione dei vigili del fuoco volontari del Trentino

Uno dei principali responsabili degli incendi domestici? La canna fumaria. O meglio, la mancata manutenzione della stessa. Per evitare spiacevoli inconvenienti (o veri e propri drammi), basta seguire una serie di consigli che arrivano da chi, gli incendi, è abituato a domarli: i vigili del fuoco.

Visto l’abbassamento delle temperature, in linea con il periodo autunnale e con l’inverno sempre più prossimo, è utile seguire una serie di buone pratiche per la “salute” della propria canna fumaria, soprattutto con l’avvicinarsi dell’accensione di stufe e camini.

Per quanto riguarda la pulizia, affidarsi a uno spazzacamino professionista, verificare che la canna fumaria non sia ostruita da depositi di fuliggine, nidi di uccelli e, nel caso di nevicate intense, non sia coperta dalla neve, scegliere sempre e solo legno vergine o pellet certificato, evitare di usare le stufe come luogo per incenerire i propri rifiuti domestici (pratica peraltro vietata).

Infine, buona norma è, soprattutto, osservare nel dettaglio i regolamenti comunali sulle canne fumarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una canna fumaria pulita evita problemi e rischi per la casa

TrentoToday è in caricamento