Controlli al Brennero: A22 bloccata per tutta la notte, chiusi tutti i caselli verso nord in Alto Adige

L'Austria ha istituito controlli per chi esce dall'Italia: nella notte la coda è arrivata fino a Bolzano

Una lunga colonna di tir da Bolzano fino al Brennero: questa la scena sulla A22 nella notte tra mercoledì 11 e giovedì 12 marzo, dopo la decisione del Governo austriaco di istituire i controlli al confine.

Quaranta chilometri di coda, con oltre 7.000 mezzi praticamente bloccati. Controlli che riguardano i passeggeri in auto mentre, naturalmente, le merci possono passare come sempre, ma tanto è bastato ad intasare il già congestionato valico con l'Italia.

"In linea di massima, il transito di persone dall'Italia all'Austria risulta bloccato, eccezion fatta per coloro che sono in grado di esibire un attestato medico sulle sue condizioni di salute. Situazione diversa, però, per il traffico merci e per quello legato ai pendolari transfrontalieri, che potranno passare il confine ma che potranno essere visitati dalle autorità sanitarie" si legge in una nota della Provincia autonoma di Bolzano.

La coda di mezzi pesanti è stata smaltita nella notte e nel mattino di giovedì 12 marzo la situazione sembra essere tornata alla normalità. Sono chiusi in entrata verso nord i caselli di Bolzano Nord, Chiusa/Valgardena, Bressanone e Vipiteno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Tragedia a Preore, auto esce di strada: è deceduta una persona

Torna su
TrentoToday è in caricamento