rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità Cles

Mendini racconta le "vite segrete" degli animali attraverso la fotografia

Un racconto tra le meraviglie della natura e una passeggiata (al coperto) nella biodiversità

Una mostra fotografica, un “safari” tra gli scaffali della biblioteca e, ancora, un racconto tra le meraviglie della natura e una passeggiata (al coperto) nella biodiversità: tutto questo è “Vite segrete”: 4 eventi che, tra il 22 ottobre e il 19 novembre, si inseriscono nel più ampio programma “Cles per l’Agenda 2030”.

Simona Malfatti, consigliera delegata alle attività culturali per il Comune di Cles, spiega: «Gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile sembrano lontani, irraggiungibili, quasi utopici. Per questo credo che la potenza generatrice della collaborazione sia l’unico modo che abbiamo per iniziare a precorrere insieme la strada verso questi 17 ambiziosi traguardi. “Cles x l’Agenda 2030” è appunto un progetto corale e di ampio respiro, che prende le mosse dall’assessorato alla cultura, ma vuole dare nuovo impulso alla collaborazione tra assessori, consiglieri, cittadini, territorio. Il primo passo è informare e far conoscere i contenuti dell’Agenda 2030, il secondo consiste nel raccontare, valorizzare, condividere le buone pratiche di sostenibilità che esistono già e il terzo passo, quello più ambizioso, prevede di stabilire azioni concrete e radicate nella specificità del nostro territorio che possiamo programmare e realizzare nei prossimi anni. La mostra fotografica di Mauro Mendini si colloca perfettamente all’interno del percorso di conoscenza, valorizzazione e consapevolezza che abbiamo deciso di intraprendere e percorrere. L’augurio è che ciascuno di noi si meravigli, come è successo a me, di fronte ai racconti di Mauro e alle immagini spettacolari che è riuscito a catturare in mezzo alla vita che brulica tra le nostre montagne e, come me, percepisca con forza il desiderio di prendersi cura di tutta questa ricchezza, di essere ogni giorno “custode di paesaggi”».

Questo nuovo ciclo di appuntamenti, come detto, rientra nel più vasto programma, avviato a settembre 2021 e che proseguirà fino a dicembre 2023 a Cles, dedicato agli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile: un’Agenda d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità, sottoscritta dai governi dei 193 Paesi membri dell’Onu. Il Comune di Cles vuole essere soggetto attivo dell’Agenda stessa, con una serie di progetti che permettano di conoscere i suoi 17 obiettivi, stimolando uno stile di vita consapevole, attento e sensibile che si rifletta in azioni concrete nella vita quotidiana. La sostenibilità non è più soltanto una questione ambientale, ma coinvolge 5 aree fondamentali individuate con 5P: Persone, Pianeta, Prosperità, Pace e Partnership.

Questi mesi sono stati, e sono tuttora coi nuovi appuntamenti, dedicati all’obiettivo 15 “Vita sulla terra”, e sono concentrati sulle azioni per arrestare la perdita della biodiversità, garantire una gestione sostenibile delle risorse naturali e creare comunità e territori resilienti, custodire i paesaggi e i beni culturali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mendini racconta le "vite segrete" degli animali attraverso la fotografia

TrentoToday è in caricamento