La decisione / Dimaro Folgarida

"Ci sono cinque orsi che devono essere catturati al più presto"

Lo ha detto l'assessore provinciale alle foreste e alla caccia Roberto Failoni nell'incontro con i consigli comunali della val di Sole. L'obiettivo è mettere ad ognuno di questi plantigradi il radio-collare e monitorarli con estrema attenzione

“Abbiamo cinque orsi troppo confidenti. Si tratta di esemplari potenzialmente pericolosi che devono essere catturati al più presto e muniti di radio-collare per essere monitorati con estrema attenzione”: parole di Roberto Failoni, assessore alle foreste e alla caccia della Provincia di Trento, intervenuto ieri sera, mercoledì 26 giugno, a Dimaro.

Qui, a pochi passi da dove si sono verificati gli avvistamenti di Malè e Commezzadura, Failoni ha incontrato i rappresentanti dei consigli comunali della val di Sole, in questo momento l’area più frequentata dai plantigradi.

“Abbiamo spiegato agli amministratori quanto stiamo facendo e faremo sia a livello locale come pure nel dialogo continuo con gli organi statali (come accaduto nell’incontro tra Fugatti e il Ministro Pichetto Fratin in cui si è parlato degli spray antiorso, ndr). Abbiamo recepito consigli e risposto a domande, anche dure, come è giusto tra chi ci mette la faccia. Non dobbiamo abbassare la guardia, a tutela delle comunità e di chi viene in Trentino. A tutti loro dobbiamo dare il nostro massimo impegno per garantire sicurezza e sviluppo del territorio” ha concluso Failoni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ci sono cinque orsi che devono essere catturati al più presto"
TrentoToday è in caricamento