Martedì, 18 Maggio 2021
Attualità Centro storico / Vicolo della Sat

Premio alla carriera per Cesare Maestri, il "ragno delle Dolomiti"

Vie sulle Dolomiti orientali e nel Gruppo di brenta, 16 cime in 24 ore. Presidente delle Guide alpine di Campiglio, partigiano, scrittore: non è un film, ma la vita di Cesare Maestri

Cesare Maestri alla cerimonia del Film Festival

Una Genziana d'Oro alla carriera: il riconoscimento assegnato dal Trento Film Festival questa volta non è stato assegnato ad un film, ma a una vita, quella di Cesare Maestri, dedicata all'alpinismo in tutte le sue forme. Guida alpina, partigiano, scrittor: la carriera di Maestri, classe 1929, è costellata di successi. Tra le sue imprese si ricordano le numerose vie aperte nel Gruppo di Brenta, dove nel 1954 portò a termine anche la traversata dell'intera catena montuosa attraverso 16 cime in 24 ore, ma anche sulla marmolada e sulle Pale di San Martino.

Una folla gremita e un boato di applausi lo ha accolto nel cortile di Palazzo Roccabruna per la cerimonia di consegna del premio. Lo storico alpinista, soprannominato il "ragno delle Dolomiti", è stato nominato socio onorario del Trento Film Festival. Si è detto «felice e commosso per lo stupendo riconoscimento». Ad accompagnare la sua dichiarazione una folta rappresentanza delle guide alpine di Madonna di Campiglio, di cui Cesare si è dichiarato orgoglioso presidente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio alla carriera per Cesare Maestri, il "ragno delle Dolomiti"

TrentoToday è in caricamento