Attualità

Carnevale, a Rovereto 'si insedia' la giunta dei bambini

Come da tradizione in occasione della festa sindaco e consiglieri saranno junior

"Sono arrivati accompagnati dalla Banda Cittadina: minisindaco, minigiunta, vigili in alta uniforme e paggetti avevano in agenda anzitutto un confronto con l'attuale Sindaco nel suo studio, nell'Aula della Sapienza di Palazzo Pretorio". Così il Comune di Rovereto annuncia il tradizionale appuntamento con il Carnevale dei Bambini.

"Una volta concluso il colloquio con le prime interviste alla stampa, il corteo si è diretto in Aula Malfatti per il rito di insediamento del 65° Carnevale dei Bambini - continua il Comune -. Dopo aver ricevuto dal Sindaco di Rovereto le chiavi della Città e la fascia d'ordinanza, il Minisindaco Nicolò Andreolli ha presentato il proprio programma politico affiancato dagli assessori nominati a refererati che vanno dall'arte alla bellezza, dagli abbracci al divertimento, dall'educazione al gusto. Nel loro programma punti molto ambiziosi: si parla di cura dello Spazio Pianeta e di sanzioni per chi sporca (farà lo spazzino per un giorno)".

Carnevale2020 (7) (1)-2

(Il lancio dei coriandoli)

L'apertura del Carnevale dei Bambini 2020 è stata proclamata dal Balcone di Palazzo Podestà sparando sulla folla i coriandoli. "Ricordiamo - specifica il Comune - i nomi e le cariche della minigiunta che per una settimana ''governa' Rovereto: minisindaco: Nicolò Andreolli; assessore al Carnevale e vicesindaco Denise Petrolli; assessore all'Economia e al Commercio Eleonora Atzeni; assessore all'Arte e alla Bellezza Anastasia De Martino; assessore agli Abbracci Eva Kalcic; assessore all' Educazione e alla Cultura Niccolò Zhiwen Mattei; assessore allo Spazio e al Pianeta Michela Agata Messina; assessore allo Sport e al Divertimento Simone Pegoretti; assessore alla Salute e all'Aiutarsi Emily Schiavo; assessore al Gusto Riccardo Tomasi: assessore alla Memoria Edoardo Valduga".

Carnevale2020 (2)-2

(La mini giunta)

Il discorso del 'mini sindaco'

Di seguito la lettera del 'piccolo primo cittadino'.

"Cari cittadini,
noi alunni della IV D della Scuola primaria F.lli Filzi di Rovereto siamo orgogliosi e felici di essere stati scelti per formare la minigiunta di quest’anno, 2020. Con la collaborazione di tutti i compagni e le compagne abbiamo costruito un progetto per la città di Rovereto. Queste sono le nostre proposte per la comunità:
1. Istituire una Giornata degli Abbracci che cadrà nel primo giorno di primavera.
2. Collocare, in vari punti della città, delle colonnine per riciclare i mozziconi di sigarette. Sappiamo che esiste una tecnologia adatta a questo scopo.
3. Istituire una Giornata dello Sport per tutta la cittadinanza che cadrà nel primo giorno d’estate.
4. Abbattere gli edifici inutilizzati e al loro posto costruire parchi pubblici.
5. Chiudere le Case di riposo e costruire un sistema di co-housing per gli anziani che ne hanno bisogno.
6. Usare meno veicoli a motore (tranne quelli elettrici).
7. Aumentare frequenza e fermate dei mezzi pubblici.
8. Diminuire il costo del biglietto dei mezzi pubblici e far viaggiare gratis i più poveri.
9. Aumentare i controlli contro chi sporca e aumentare la multa a chi imbratta la città. Chi sporca diventerà anche spazzino per un giorno.
10. Le Istituzioni devono fare in modo che tutti abbiano un lavoro, rispettando così la Costituzione della Repubblica italiana.
11. Aumentare lo spazio a disposizione per accogliere gli animali abbandonati.
12. Diminuire l’inquinamento delle fabbriche, utilizzando la tecnologia adatta.
13. Fare più campagne di informazione nelle scuole sugli effetti dell’uso di alcool, droghe e fumo.
14. Tutte le classi di ogni ordine di scuola dovrebbero fare due ore di piscina e due ore di palestra a settimana.
15. Costruire un parco acquatico a Rovereto.
16. Costruire una pista per minimoto e go-kart.
17. Istituire una Giornata dei Lego.
18. Fare una sfilata di grandi carri a Carnevale che distribuiscono dolciumi.
19. Istituire una Giornata senza social media che cadrà nel primo giorno di inverno.
20. Durante la Giornata della memoria, il 27 gennaio, simulare, in tutte le scuole, una giornata tipo dei bambini durante la dittatura per comprendere veramente quello che è accaduto.
21. Costruire più case per i senza tetto.
22. Dotare tutti i parchi di rampe per le biciclette.
23. Organizzare la scuola in maniera tale che non ci siano compiti a casa.
24. Istituire una Giornata dei Desideri.
25. Organizzare un torneo di calcio che coinvolga tutte le scuole.
26. Istituire una Giornata del Fare Pace.
27. Istituire il mese del disegno in bianco e nero nelle scuole.

Grazie per averci dato questa possibilità e grazie a tutti i compagni e le compagne della mia classe per la preziosa collaborazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carnevale, a Rovereto 'si insedia' la giunta dei bambini

TrentoToday è in caricamento