Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

Trentino in zona arancione? Ecco cosa potrebbe succedere nelle prossime ore

C'è un cauto ottimismo sull'andamento della pandemia. La decisione dovrebbe arrivare nei prossimi giorni

Non è ancora chiaro se Trento andrà in zona arancione lunedì 29 marzo. La decisione verrà presa venerdì ma per il momento c'è un cauto ottimismo

L'ultimo monitoraggio, pubblicato nel pomeriggio di martedì 23 marzo, registrava un leggero miglioramento. Nelle strutture sanitarie della provincia autonoma vengono dimessi più pazienti di quanti ne vengano ricoverati e anche il numero dei contagi, seppure alto, è pressoché stabile.

"Il livello di contagio è ancora elevato ma stabilizzato rispetto a picchi che abbiamo avuto di 350-400 (nuovi positivi al giorno, ndr) nelle scorse settimane e ci fa credere che siamo davanti a un'inversione di tendenza", ha affermato Fugatti. "I primi dati del monitoraggio settimanale li avremo nella giornata di giovedì (25 marzo, ndr) dove avremo il valore dell'Rt che nelle ultime due settimane è stato in calo. La settimana scorsa era di 0,91. È un Rt che ci direbbe che la prossima settimana potremmo passare in zona gialla, ma non c'è, eventualmente si tratterà di zona arancione".

Se il Trentino passasse in zona arancione comunque non eviterebbe il lockdown di Pasqua: la provincia, infatti, tornerà rossa il 3, 4 e 5 aprile, per il weekend di Pasqua. Come tutto il resto d'Italia, stando a quanto stabilito dall'ultimo decreto legge in materia, firmato dal premier Mario Draghi il 12 marzo.

Cosa succederà dopo il lockdown di Pasqua

Per il momento non è chiaro se dopo Pasqua il governo continuerà sui suoi passi o concederà qualche libertà in più. Saranno i dati della prossima settimana a orientare l'esecutivo guidato da Draghi verso una decisione definitiva. Il nuovo decreto legge potrebbe anche semplicemente prorogare quello attualmente in vigore e contenere solo alcune norme che uniformano le procedure nelle regioni italiane riguardo il piano di vaccinazione, ma l'ipotesi appare improbabile anche se l'impianto generale non sarà stravolto.

Nessuna indicazione ancora sulle misure, ma tutti gli occhi sono puntati sulla scuola: il pressing è fortissimo per un ritorno in classe di tutti gli studenti fino alla prima media, anche in zona rossa. Ma nel governo già si avverte anche la pressione di chi guarda alle nuove misure restrittive adottate da Angela Merkel e ipotizza che la linea del rigore debba indirizzare le scelte del governo anche per il mese di aprile.

La settimana prossima si terrà una cabina di regia con le forze di maggioranza per stringere, decidere il da farsi, visto che il premier vuole che gli italiani non vengano colti impreparati, che dunque vadano avvisati per tempo debito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trentino in zona arancione? Ecco cosa potrebbe succedere nelle prossime ore

TrentoToday è in caricamento