rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
La novità

Cambio ruote, non serve più il collaudo in motorizzazione

Sarà possibile sostituire le ruote con modelli diversi da quelli delle case di produzione

Addio al collaudo in motorizzazione per la sostituzione delle ruote. Con la pubblicazione in gazzetta ufficiale lo scorso 24 giugno, entra in vigore la modifica prevista dal decreto dello scorso 19 maggio all'elenco delle modifiche ai veicoli. 

In pratica, alle semplificazioni previste per l’installazione dei ganci traino o per la sostituzione dei serbatoi Gpl, si aggiunge anche la possibilità di sostituire le ruote delle auto con modelli diversi rispetto alle misure delle case di produzione, purché omologati, senza l'intervento della motorizzazione civile. D’ora in poi quindi sarà l’officina ad assumersi la responsabilità tecnica dell’intervento, provvedendo poi - anche con l’intervento delle agenzie di pratiche auto - all’aggiornamento della carta di circolazione. 

Esulta la Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa (Cna) Autoriparazioni, che da tempo chiedeva questa semplificazione: “I cittadini - afferma oggi, lunedì 4 luglio, il presidente dell’unione servizi alla comunità di Cna-Shv Alto Adige Günther Rabanser - potranno così ridurre i tempi e le procedure, mentre per le imprese del settore questa modifica si traduce in nuove opportunità di lavoro e nel riconoscimento delle competenze tecniche della categoria”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambio ruote, non serve più il collaudo in motorizzazione

TrentoToday è in caricamento