Radersi la barba diminuisce la possibilità di contagio: tutte le bufale sul coronavirus

Dagli immigrati al 5G, dall'aglio miracoloso all'ormai celebre tazza di tè: ecco le bufale "virali"

Tagliarsi la barba può evitare il contagio. Il coronavirus rende sterili. Le zanzare diffondono la pandemia. Nulla di più falso, ovviamente: sono solo tre delle tante bufale che quotidianamente circolano sui social network e soprattutto su Whatsapp in questi giorni di psicosi, e che puntualmente vengono smentite dall'Istituto Superiore della Sanità.

Coronavirus: tutte le bufale

Un fenomeno dilagante e preoccupante, tanto da spingere l'ISS, che in questi giorni ha sicuramente ben altro da fare, ad aprire una pagina web dedicata alle frottole "virali", è proprio il caso di dirlo, che circolano in rete. Ce n'è per tutti: dall'aglio miracoloso all'ormai famoso tè (ripreso anche in un video dall'onorevole Vittorio Sgarbi) che uccide il virus, passando per presunte correlazioni con la rete 5G e con il tema intramontabile della disinformazione italiana: l'immigrazione. Ecco le bufale smascherate dall'Istituto Superiore della Sanità

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

Torna su
TrentoToday è in caricamento