Botti e animali: tutto quello che c'è da sapere

L’Enpa ti ricorda tutto quello che devi sapere per festeggiare serenamente il nuovo anno.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

Il 45% dei cani mostra segni di paura quando sente i fuochi di artificio, atteggiamenti di ansia, panico o fuga. Ma cosa può succedere davvero ai nostri animali? Cosa possiamo fare o non fare per aiutarli? A poche ore dalla notte più rumorosa dell’anno, l’Ente Nazionale Protezione Animali fa il punto su tutto quello che c’è da sapere per iniziare al meglio il nuovo anno. Cosa puoi fare prima e durante la notte di Capodanno?

-Innanzitutto verificare che il microchip del pet sia leggibile dal veterinario di fiducia. - È anche una buona idea attaccare una medaglietta di identificazione al collare

- Assicurati che la tua casa e il tuo giardino siano il più possibile a prova di fuga

- Assicurati che tutte le porte e le finestre siano chiuse saldamente

- Se possibile, controlla che il tuo cane non abbia accesso alle porte che conducono all'esterno, specialmente quando le persone entrano o escono da casa

- Proteggi eventuali vie di fuga nel vostro giardino, per ogni evenienza, e assicurati che tutti in casa sappiano che devono essere veloci per aprire e chiudere

Cosa può succedere ai nostri animali durante i botti? I consigli del veterinario: “Per gli animali – spiega il dott. Meir Levy, veterinario dell’Enpa nazionale, è un momento davvero drammatico. I rumori ma anche le luci improvvise possono spaventare moltissimo e creare delle vere e proprie crisi di panico. Sono diversi i cambiamenti che possiamo notare a livello fisico: iperventilazione (il cane respira a fatica), tachicardia (il battito accelerato) e in alcuni casi anche sciallorea, ovvero ipersalivazione, e tremori muscolari”. Cosa fare? “Sicuramente – continua Meir Levy - occorre preventivamente chiudere tutte le finestre. In caso di attacco di panico del nostro animale spegnere anche le luci ed evitare ulteriori suoni alti (anche televisione o musica). Cercare di stargli vicino ma ricordare che in questo stato di grande agitazione l’animale può essere mordace”. Come prevenire? “Esistono dei cicli di calmanti naturali – aggiunge il dott. Levy - che si possono iniziare anche qualche giorno prima e che hanno grandi effetti benefici. Sono integratori, quindi possono essere assunti da animali di tutte le età senza problemi. In questo caso è bene quindi rivolgersi al proprio veterinario in anticipo per farsi consigliare la terapia più adatta al cane”.

Come mantenere il cane sicuro e calmo durante i fuochi d'artificio? I consigli della esperta cinofila Enpa, Giusy D’Angelo

-Tienilo dentro: anche se il tuo cane trascorre la maggior parte del suo tempo all'aperto, portalo dentro durante i fuochi d'artificio. Questo gli impedirà di fuggire quando si sente spaventato, il che può metterlo in pericolo

-Crea uno spazio sicuro: se il tuo cane è abituato alla cuccia, rendi disponibile la sua cuccia, poiché probabilmente è già uno spazio sicuro per lui. Altrimenti, mettilo in un bagno o in un'altra piccola stanza con musica classica ma ancor meglio sarebbe usare audiolibri, è stato dimostrato che ascoltare la voce umana con una corretta cadenza induce i cani a regolare respirazione e battiti cardiaci o rumori neutri per aiutare a soffocare il boom dei fuochi d'artificio. Arricchisci la sua stanza con oggetti che creino un ambiente tridimensionale dove lui può mostrare il suo bisogno. Mettersi sopra la cuccia, nascondersi sotto le coperte o afferrare un gioco può farlo sentire maggiormente a proprio agio. Puoi incrementare il benessere attraverso gli odori per cui, oltre a contaminare la stanza con odori che conosce e lo rende sicuro, aggiungi odori nuovi che stimolino un’attività olfattiva mirata alla serenità.

Prova un cappotto aderente: avvolgenti, gilet e cappottini aderenti esercitano una leggera e costante pressione. Molti cani lo trovano rilassante e calmante. È’ possibile che tali prodotti siano di aiuto in altre situazioni che inducono ansia, come i temporali. Cinque motivi per cui i cani hanno paura dei fuochi d'artificio

1. Sono rumorosi La maggior parte dei fuochi d'artificio emette un suono forte. I cani hanno un udito più acuto rispetto agli umani, quindi quei forti boom, crepitio e fischi sono allarmanti. I cani hanno una personalità che mostra il ruolo soggettivo all’interno del nucleo familiare. Questo comporta delle reazioni fight to flight d’origine istintiva che inducono il cane a fuggire o manifestare comportamenti di autodifesa o addirittura a comportamenti di autolesionismo o distruzione.

2. Non è solo il suono dei fuochi d'artificio che può causare angoscia ai cani, è anche la luce e i lampi nel cielo. Lascia le luci accese all'interno per ridurre anche l'impatto dei flash. Non dimenticare che il primo senso del cane per la valutazione ambientale è la vista, che innesca una risposta comportamentale del cane

3. Sono imprevedibili Quei petardi arrivano senza preavviso. I rumori forti e le luci lampeggianti suonano e sembrano ogni volta diversi. Inoltre, arrivano a intervalli diversi, quindi i cani riescono ad abituarsi.

4. Rappresentano una minaccia Il rumore e l'imprevedibilità dei fuochi d'artificio portano molti cani a percepirli come una minaccia. Ciò innesca la loro risposta di lotta o fuga. Il cane può abbaiare ai rumori o cercare di scappare e nascondersi. Può anche mostrare altri segni di ansia: irrequietezza, respiro accelerato, pianti.

5. I fuochi d'artificio fanno sentire i cani intrappolati I fuochi d'artificio sono inevitabili. Quindi, se i rumori innescano la risposta di fuga del tuo cane, proverà a scappare dalla minaccia. Sfortunatamente, spesso non c'è nessun posto dove andare che lo tenga al riparo da quel fortissimo rumore dunque il cane inizia a provare ansia e si sente in trappola, senza possibilità di scampo.

“Non tutti i cani – afferma Giusy D’Angelo, esperta cinofila Enpa e membro della Giunta Esecutiva Enpa - hanno paura dei fuochi d'artificio, ma è importante ricordare che il tuo cane prenderà spunti da te. Se mostri troppa attenzione al momento dei fuochi o altri rumori, quando non ha paura, potrebbe eventualmente sviluppare ansia per i fuochi d'artificio. Quindi fai uno sforzo per mantenere il tuo cane calmo, ricorda di iniziare da te, non perdere la calma. Quando capisci perché i cani hanno paura dei fuochi d'artificio, puoi affrontare meglio le sue paure e aiutarlo a mantenere la calma. La fobia del fuoco d'artificio è una condizione curabile e gli animali non devono subire tale miseria ogni anno. Chiedi consiglio al tuo veterinario che, se necessario, sarà in grado di indirizzarti a un comportamentista clinico professionista o prescrivere un trattamento medico o agopuntura. E soprattutto in questa situazione di paura non abbandonare il tuo cane. Abbraccialo aiutalo a superare quei momenti con l’affetto e la relazione che hai costruito. Non ignorarlo: lui si fida di te”. E per finire ricordiamoci che botti e fuochi d'artificio, oltre alle vittime fra gli animali e le persone, causano un pesante inquinamento acustico e atmosferico. Pertanto ci possono essere scopi molto più nobili cui destinare il proprio denaro: si può devolverlo in favore degli animali. Ma se non si è amanti degli animali, ci sono sempre le tante persone in difficoltà, oppure si può utilizzarli per acquistare un buon libro: non ammazza animali, non mutila bambini e sviluppa la mente.

Per ENPA del Trentino La presidente Ivana Sandri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento