Trentini all'estero: ripartono le risorse per soggiorni e borse di studio

La Pat ha messo a disposizione 265.120 euro per due anni. L'obiettivo è promuovere e consolidare le relazioni con i trentini all'estero e con i loro discendenti

Festa emigrazione (foto Pat)

Soggiorni, interscambi e borse di studio per promuovere e consolidare le relazioni con i trentini all'estero e con i loro discendenti. Per questi la Pat ha messo a disposizione 265mila euro su due anni attraverso la legge provinciale in materia di emigrazione trentina per la quale la Giunta provinciale, con una delibera a firma dell’assessore competente, Mattia Gottardi, ha provveduto a ripartire le risorse relative ai soggiorni e agli interscambi giovanili e alle borse di studio per i corsi di laurea.

In particolare, per gli scambi sono stati messi a disposizione 43.560 euro per il 2020 e 43.560 euro per il 2021. Mentre per le borse di studio saranno disponibili 89mila euro sia per il 2020 che per il 2021. Complessivamente, sui due anni, l’impegno di spesa è pari a 265.120 euro.

Soggiorni ed interscambi

La Provincia promuove scambi fra giovani, nati e vissuti all'estero, discendenti di emigrati trentini, e giovani che risiedono in Trentino, per favorirne la reciproca conoscenza ed offrire opportunità di sperimentare durante i soggiorni nei rispettivi contesti ambientali modelli diversi rispetto a tematiche di carattere sociale, formativo, culturale ed economico. È prevista la reciproca ospitalità di 44 giovani (dai 18 ai 35 anni) per la durata di tre settimane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Borse di studio

È il contributo riconosciuto a favore di giovani discendenti di emigrati trentini di età non superiore ai 28 anni, per la frequenza ai corsi dell’Università degli Studi di Trento. Il contributo è destinato a finanziare: i rinnovi delle borse di studio già assegnate negli anni precedenti e i conferimenti delle nuove borse di studio, per le quali verrà predisposto un apposito bando.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Porfido, armi, voto di scambio: le mani della 'ndrangheta sulle cave in Trentino

  • Il Comune ha deciso: niente Mercatini di Natale

  • Il Giro d'Italia 2020 arriva in Trentino: ecco le tappe

  • Giro d'Italia a Trento: ecco quando e dove, attenzione alle strade chiuse

  • Bollettino coronavirus: altri 111 nuovi casi, oggi tutti con tampone

  • Intimidazioni agli operai e agganci politici: ecco come agiva la 'ndrangheta in Val di Cembra

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento