Bonus bici: a Trento 700 domande in poche ore

Nel primo giorno utile per fare richiesta quasi esaurito il numero previsto di domande

Boom di domande per il bonus bici provinciale nel primo giorno utile per fare richiesta: in poche ore, a partire dal primo mattino di lunedì 18 maggio sono arrivate sul sito del Comune di Trento oltre 700 domande. Il fondo assegnato dalla Provincia alla città di Trento è di 600 mila euro, e può quindi coprire un totale di circa 1.500 domande.

Dipende dal contributo richiesto: il bonus prevede infatti un contributo pari al 50% della spesa, fino a 600 euro per bici elettriche, cargobike o bici pieghevoli, e fino a 100 euro per le normali biciclette. Durante tutta la mattinata il personale dell'ufficio Mobilità ha dato consulenza telefonica ai cittadini che hanno chiamato le tre linee dedicate, mentre sono state solo due le persone che hanno richiesto un appuntamento per avere assistenza nella presentazione della pratica in quanto sprovvisti di computer o smartphone.

Bonus bici: ecco come fare domanda

"Chi ha presentato correttamente la domanda - spiega una nota del Comune - ha ricevuto subito dopo una mail di conferma, la quale attesta che la richiesta è andata a buon fine. Non si tratta dunque ancora dell'autorizzazione a richiedere il bonus: per avere il via libera bisognerà infatti aspettare una ulteriore mail che sarà inviata nei prossimi giorni, non appena saranno esaminate le domande nel dettaglio e saranno verificati i requisiti e la completezza della documentazione. Si ricorda che il fondo assegnato dalla Provincia alle domande dei cittadini che lavorano nel Comune di Trento è di 600 mila euro totali". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

Torna su
TrentoToday è in caricamento