Lunedì, 18 Ottobre 2021
Attualità Sardagna / Strada del Monte Bondone

Chiusa per pericolo valanghe l'area del Mugon sul Monte Bondone

Ordinanza urgente del sindaco di Trento: i trasgressori rischiano la denuncia

Chiusa anche agli scialpinisti una vasta area sul Monte Bondone. Il divieto di accesso "a chiunque e con qualsiasi attrezzo", si legge in una nota, vale nell’area del versante ovest del Mugon a partire dal monte Montesel fino al Monte Palon.

La chiusura è stata disposta con un'ordinanza del sindaco di Trento dopo la nevicata della notte tra venerdì 22 e sabato 23 gennaio, che ha fatto scattare l'alto rischio di valanghe. Inoltre sono chiuse per pericolo valanghe le strade che portano alle Viote da Garniga e da Lagolo, dove è in fase di valutazione un intervento con la campana per provocare distacchi artificiali, mentre è aperta la strada sul lato di Vason.

La Polizia Locale ed il personale di Trento Funivie stanno svolgendo sopralluoghi in zona e vigileranno sul rispetto dell'ordinanza. Chi violerà il divieto incorrerà non solo in sanzioni ma anche in reato penale ai sensi dell'articolo 650 del Codice Penale. L'ordinanza resterà in vigore fino a quando la Comissione Valanghe della Polizia Locale non decreterà il cessato allarme. 

"La situazione è molto critica - ci spiega un funzionario della Polizia Locale - stiamo mettndo cartelli ovunque per dare la giusta informazione. Abbiamo trovato molta gente nell'area in oggetto, molti fortunatamente in pista. C'è qualche sconsiderato che è salito qualche ora fa, con condizioni meteo già critiche. Un comportamento che denota ogni mancanza di buon senso e di conoscenza della montagna". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusa per pericolo valanghe l'area del Mugon sul Monte Bondone

TrentoToday è in caricamento