rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità Vezzano / SS43

La birra trentina con il mosto d'uva vince il concorso internazionale di Bruxelles

Una Italian Grape Ale con il mosto di Rebo: prima nella sua categoria e migliore tra le italiane in concorso. Per l'Italia 11 ori a Bruxelles

La birra trentina trionfa a Bruxelles, insieme all'Italia. Anzi, non solo la birra ma anche un pezzo di viticoltura trentina: la birra vincitrice tra le italiane presentate al concorso internazionale che si è appena concluso nella capitale belga è la Red Rebo di Rethia, birrificio artigianale della Valle dei Laghi. Una IGA, acronimo per Italian Grape Ale, realizzata con il mosto di Rebo, un vitigno autoctono. Una delle uve più tipiche, e meno conosciute, del territorio trentino.

Le stile IGA, ufficialmente riconosciuto a livello internazionale solamente pochi anni fa, è nato in Italia ma si è rapidamente diffuso in tutto il mondo. Basti pensare che la Red Rebo di Rethia ha superato la brasiliana Leopoldina e la cinese Whnx Iga (argento a pari merito), nonché a Mincay del birrificio Zigurat, in Cile, altra grande terra di vini. Insomma, un trionfo trentino che mette d'accordo birra e vino, unendo in un solo prodotto due eccellenze del territorio.

La Red Rebo oltre ad aver vinto nella categoria Italian Grape Ale, è stata premiata come Best Italian Beer of the Competition, diventando di fatto la "portabandiera" di una nutrita squadra di birre italiane medagliate. Per i birrifici artigianali del Belpaese è stata infatti un'annata da record al concorso di Bruxelles. Un medagliere secondo solamente a quello dei padroni di casa: 16 medaglie di bronzo, 6 d'argento e 11 d'oro tra cui un'altra birra di Rethia. Tropicana, una New England IPA, dai profumi "tropicali" che ha trionfato nella non facile categoria delle Session IPA. Non resta che brindare!

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La birra trentina con il mosto d'uva vince il concorso internazionale di Bruxelles

TrentoToday è in caricamento