Rovereto

BiodiverCity, un contest per illustratori animerà le vetrine sfitte di Rovereto

Il progetto di Impact hub e laboratorio di rigenerazione urbana per rendere la città più sostenibile, aperta e creativa

Animare gli spazi vuoti della città, trasformandoli in luoghi d’arte. È l’obiettivo di Biodivercity, un progetto artistico di rigenerazione urbana e valorizzazione creativa dello spazio pubblico del Comune di Rovereto, curato da Impact hub Trentino in collaborazione con il Laboratorio rigenerazione urbana.

Il contest mira in particolare a valorizzare le vetrine temporaneamente sfitte dei negozi del centro storico di Rovereto in collaborazione con i privati, proprietari degli spazi, attraverso degli interventi artistici. "BiodiverCity vuole declinare il tema della città ideale, della città del futuro e della biodiversità in ambito urbano attraverso l’arte", spiegano dal Comune.

Il tema del contest

Il contest sfida illustratori ed illustratrici, disegnatori, fumettiste e grafic designer a sviluppare un’idea artistica per una città che divenga “biodivercity”: città sostenibile, aperta, creativa.

“Nello spirito giocoso di deperiana memoria, la creatività abiterà alcune vetrine vuote del centro, creando un percorso di visita originale, una galleria d’arte a cielo aperto che racconterà immagini e speranze per la città del futuro – spiega l’assessora alla Cultura Micol Cossali –. Un’opportunità per giovani creativi di mettere in circolo la loro immaginazione, risorsa preziosa e indispensabile per la comunità”.

Le opere selezionate diventeranno una mostra installata negli spazi commerciali temporaneamente sfitti della città e saranno riprodotte su totem dalla forma umanoide. "La simbiosi che si verrà a creare tra queste opere d’arte dalle sembianze umanoidi e le vetrine vuote come luogo espositivo rappresenta proprio quel processo di rigenerazione urbana di cui l’uomo deve far parte per fare in modo che il futuro sia sostenibile, in tutte le sue declinazioni", spiegano dal Comune.

Come partecipare

Al contest possono partecipare designer, illustratori, disegnatori e studenti, singolarmente o in gruppo, inviando la propria opera entro il 4 marzo 2022. L'opera potrà essere realizzata "con qualunque stile e tecnica" e andrà adattata nei totem in allegato al bando secondo le caratteristiche descritte nel regolamento.

Le opere saranno valutate da una commissione, formata da tre professionisti del settore e due rappresentanti nominati dai partner promotori, che selezionerà l’opera vincitrice che verrà utilizzata per la comunicazione del progetto e una selezione di opere che verranno esposte nel percorso costruito ad hoc per le vie del centro storico di Rovereto, nelle vetrine sfitte dei negozi.

L'opera vincitrice riceverà un premio di 500 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

BiodiverCity, un contest per illustratori animerà le vetrine sfitte di Rovereto
TrentoToday è in caricamento