rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Ambiente

Bike sharing, nel 2021 il servizio è cresciuto dell'81%

Rispetto al 2020 gli utenti sono cresciuti del 41% superando quota 2mila. L'infrastruttura è presente ora in 17 Comuni trentini: nel 2017 era attiva solo in 6

Rispetto al 2020 il servizio di bike sharing E-Motion della Provincia di Trento ha registrato nel 2021 un aumento dell'81% dei prelievi (le condivisioni di bici effettuate degli utenti) che hanno sfiorato quota 100mila e un aumento del 41% degli utenti che sono ora più di 2mila. Sono i dati della nuova piattaforma di elaborazione collegata alla app Bicincittà.

Una crescita dovuta al progetto “Il Trentino pedala per la mobilità sostenibile”, premiato a livello nazionale nel concorso dell’agenzia per l’Energia e lo sviluppo sostenibile (Aess) e favorita dall'incremento del 50% dell’infrastruttura dedicata, presente ora in 17 Comuni trentini. Nel 2017 erano solo sei. Per la loro dimensione questi trend hanno sorpreso gli stessi addetti ai lavori.

Il bike sharing trentino "è tra i più estesi in Europa"

Rispetto al 2020 si registra inoltre un aumento del 73% della distanza percorsa (oltre 220mila chilometri), una riduzione del 64% sia della CO2 evitata in ambito urbano e un aumento del 64% del risparmio economico (quasi 130mila euro nel solo 2021) per la collettività di auto equivalente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bike sharing, nel 2021 il servizio è cresciuto dell'81%

TrentoToday è in caricamento