menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferrotransit Europa: "Ecco perchè Fugatti vuole la Valdastico a Rovereto Sud"

"C'è un antico progetto, mai dimenticato, per collegare Veneto e Lombardia passando dalle Giudicarie": l'associazione Ferrotransit Europa lancia l'allarme

L'ipotesi di sbocco della Valdastico a Rovereto Sud sarebbe solo un tassello di un progetto ben più ambizioso: un collegamento est-ovest per mettere in comunicazione Veneto e Lombardia, bypassando il crocevia di Verona. Il fatto che Zaia e Fugatti spingano così tanto per un'uscita in Vallagarina, ipotesi ribadita a Roma in un incontro con il ministro Toninelli, ha messo in allarme l'associazione Ferrotransit Europa Brennero Valsugana, che da anni si batte per incentivare i collegamenti ferroviari in alternativa al trasporto su gomma.

Quando la Lega chiedeva il tunnel Avio-Garda, clicca qui...

L'associazione commenta così, su facebook, l'incontro a Roma: "La proposta, buttata lì ogni volta che si parla di prolungamento della A 31 in territorio trentino, prevede un asse di comunicazione fra l’uscita della Valdastico nord a Rovereto e l’autostrada A 4 in direzione Brescia - Bergamo attraverso le valli Giudicarie e la Val Sabbia, in modo da creare una sorta di circuito del Garda che metta in connessione l’area lombarda con quella veneta, senza appesantire troppo l’asse viario tra Brescia e Padova". 

Treno delle Dolomiti: Zaia sogna la Venezia-Cortina, clicca qui...

Insomma, l'autostrada sarebbe non solo, come dicono i detrattori dell'opera, un "regalo al Veneto" ma anche alla Lombardia. Un modo per liberare parzialmente dal traffico la Brescia-Padova e dirottare i turisti verso il Trentino. "Un tracciato alternativo alla Brescia Padova, utile soprattutto nei mesi estivi, in cui si registra il picco del turismo vacanziero, e invernali quando la nebbia rende complicata la viabilità a causa della scarsa visibilità - si legge nel post - I vertici provinciali trentini sanno benissimo che l’uscita della Valdastico a Rovereto sud non ha alcun senso, se non quello di proseguire verso la zona del Garda e le valli Giudicarie. E a pagare, per questa sciagurata politica di trasporto, sarebbero le comunità trentine che diventerebbero territorio di transito non solo nella direttice nord – sud, ma anche in quella est – ovest, con tutti i problemi connessi alla salute, al traffico, alla qualità della vita". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, sintesi del nuovo Dpcm

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento