menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Autobus "a chiamata" per chi non ha l'auto: da marzo solo alla sera, e si paga il biglietto

Ridimensionamento per il servizio "elastibus", varato nel primo lockdown, per chi deve muoversi per necessità fuori dagli orari del servizio pubblico

Novità in arrivo per "Elastibus", il servizio di trasporto pubblico a chiamata attivato dalla Provincia durante il primo lockdown e tutt'ora attivo per chi non ha un mezzo privato e deve spostarsi per comprovate necessità in zone o orari non coperti dal servizio pubblico. Il servizio, specifica una nota, sarà usufruibile solo a fronte di reale impossibilità di utilizzare la rete di trasporto pubblica.

A partire dal 1° marzo 2021, nei giorni festivi, il servizio sarà svolto solo nella fascia serale dalle 21.00 alle 22.30, come nei giorni feriali. La novità è che non sarà più gratis ma si pagherà il biglietto: 2 euro per l'area urbana di Trento, Rovereto e Alto Garda e 3 euro per il servizio extraurbano. Gli abbonamenti/libere circolazioni non sono validi per l'utilizzo dell'"Elastibus".

La Provincia ricorda che il servizio è prenotabile telefonando al numero verde 800 390 270 dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 17, con?orario?continuato, e il sabato dalle 8 alle 12. Le prenotazioni devono avvenire entro le ore 14.00 del giorno antecedente la corsa richiesta e per le corse domenicali entro mezzogiorno di sabato.  Può essere richiesto per esigenze di lavoro e urgenti ragioni sanitarie (anche per recarsi da parenti non autosufficienti) quando non è disponibile il trasporto pubblico. Nel richiederlo vanno indicati, oltre alle generalità e alla dichiarazione di non essere provvisto di un mezzo proprio, la ragione per cui si chiede il servizio di trasporto, l'orario e il percorso.    

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento