Barche e canoe non reclamate sul lago: il Comune di Levico mette tutto all'asta

Una trentina di imbarcazioni, tra cui anche tavole da surf e pedalò, requisite durante un'operazione di "pulizia" di due anni fa

UNa delle barche messe all'asta, prezzo di partenza 80 euro

Barche, canoe ma anche pedalò e tavole da surf: tutto all'asta. Il Comune di Levico Terme ha deciso di una trentina di imbarcazioni sequesrate perchè illegalmente ormeggiate sulle rive del lago. Insomma una versione "lacustre" di quella che a Trento è l'annuale asta delle biciclette. L'operazione, condotta insieme al Corpo Forestale, risale a due anni fa. Il Comune voleva fare piazza pulita delle tante imbarcazioni ormeggiate agli alberi oppure abbandonate sulle spiagge e tra la boscaglia, a meno di 5 metri dalla riva.

Le imbarcazioni sequestrate in un primo momento erano di più: c'è stato infatti chi ha regolarmente pagato la sanzione e riscattato il bene. Molti, però, non si sono fatti vivi ed hanno preferito lasciar perdere. Ora, come detto, il Comune ha indetto un'asta pubblica. Si va dai 10 euro di una tavola da stand up paddle ai 100 di un pedalò. Il valore di partenza delle barche a remi è nvece tra i 40 e gli 80 euro, a seconda delle condizioni.

Insieme alle imbarcazioni saranno messe all'asta anche un paio di biciclette mai reclamate e l'Ape del cantier comunale. L'asta si terrà il 3 novembre alle ore 9.30 presso la sede municipale di Via Marconi. Chi vorrà potrà visionare prima i beni all'asta nella giornata di mercoledì 28 ottobre dalle 7.45 alle 11.45 e dalle 13.30 alle 16.30 presso il cantiere comunale. L'aggiudicazione avverrà tramite il metodo dell'offera segreta, ovviamente vincerà l'offerta più alta. Qui trovate il file pdf con tutti i beni all'asta: Elenco beni asta Levico

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Trentino zona arancione? Fugatti: "Si saprà domani"

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

  • Schianto tra auto nella notte: gravi tre ragazzi

Torna su
TrentoToday è in caricamento