Asili nido e scuole materne in estate, Fugatti: "Ci sono fondi statali, ci stiamo pensando"

Per la scuola la decisione del Governo è chiara: si riparte a settembre. Diverso il discorso per asili nido e scuole materne

Scuole chiuse fino a settembre, ma il discorso potrebbe essere diverso per asili nido e scuole materne, che potrebbero riaprire con modalità diverse, durante l'estate. "Ci stiamo pensando, sappiamo che ci sono anche delle risorse che il Governo ha stanziato per questo" ha detto il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti. Per ora solo un'ipotesi, e nemmeno tanto definita, ma la possibilità c'è: "I genitori sono molto sensibili su questo tema, ma d'altra parte hanno necessità di affidare i figli a queste strutture per poter tornare a lavorare".

Nidi e materne: in Trentino si pensa all'8 giugno

"Certo, non potrà essere come prima: ci saranno più classi e meno bambini per educatrice, stiamo lavorando su questo" prosegue Fugatti. Nel frattempo all'interno della legge anti-crisi varata dal Consiglio provinciale è stato inserito anche un emendamento del consigliere Degasperi (Onda Civica) che impegna la Giunta a mettere a disposizione tutte le strutture necessarie (a partire da scuole e palestre) per l'attività ludica e di aggregazione di bambini e ragazzi, con priorità agli alunni del primo ciclo scolastico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non solo: l'emendamento chiede di coinvolgere le fattorie didattiche, che sono riconosciute dalla Provincia e come tali sono destiatarie di specifiche agevolazioni e contributi, affinchè possano organizzare visite ed attività per tutta l'estate. "Occorre attivare tutti gli spazi e le risorse possibili per disintossicare i giovani dalla dipendenza generata da tablet e smartphone con la cosiddetta didattica a distanza, che è tutto fuorché didattica" scrive Degasperi. L'emendamento è stato approvato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali: i risultati in tutti i Comuni

  • Elezioni comunali 2020: lo spoglio in diretta

  • Rovereto, Valduga va al ballottaggio con Zambelli

  • Elezioni comunali Trento 2020, Exit Poll: Ianeselli oltre il 51%

  • Riva del Garda, al ballottaggio Mosaner e Santi, una manciata di voti separano i due candidati

  • Referendum in Trentino: ecco i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento