rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Lavoro

Turismo, il monito dei sindacati: “O si investe sulle risorse umane o si resta bloccati”

A dirlo i segretari di Filcams, Fisascat e Uiltucs, che aprono a un confronto con le imprese: “Noi ci siamo”

“Il turismo è una delle principali risorse per l’economia del nostro territorio. Da anni si parla di innovare l’offerta però valorizzando le eccellenze locali e destagionalizzando. Proposte che ci trovano da sempre d’accordo. Il punto è passare dalle buone intenzioni ai fatti. Senza un investimento sulle risorse umane, difficilmente il turismo trentino potrà diventare più competitivo” spiegano i segretari provinciali di Filcams, Fisascat e Uiltucs Paola Bassetti, Lamberto Avanzo e Walter Largher.

Tema centrale della questione, nonché problema tutt’altro che secondario per il settore, è la difficoltà nel reperire la manodopera: “Siamo pronti a ragionare a deroghe sulla stagionalità per allungare l’offerta. Parlarne vuol dire però discutere di un contratto di secondo livello. In Alto Adige lo hanno fatto da anni, migliorando le condizioni di lavoro degli addetti, la qualità dei professionisti e il calo del turn over. Il Trentino il tema è bloccato”.

Altro punto a cuore dei sindacati è la formazione, e l’investimento nella stessa, ma, ancora più importante, la necessità di tornare a discutere al tavolo del contratto di settore. “Noi ci siamo. Attendiamo le imprese” dicono i segretari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, il monito dei sindacati: “O si investe sulle risorse umane o si resta bloccati”

TrentoToday è in caricamento