menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Gli impianti di risalita riapriranno dal 17 febbraio. Il punto della Provincia anche sullo spostamento tra regioni

Le notizie sono state divulgate dalla task force trentina durante la consueta conferenza stampa di aggiornamento

È ufficiale, gli impianti di risalita riapriranno dopo metà febbraio. La conferma è stata data dall'assessore provinciale Roberto Failoni durante la conferenza stampa di venerdì 5 febbraio. «Abbiamo potuto vedere il verbale del Cts in cui c'è l'indicazione precisa di poter riaprire gli impianti di risalita con il 16 di febbraio» ha spiegato Failoni. Il Trentino ha, però, scelto di posticipare di un giorno la ripartenza, in via «prudenziale» visto che il giorno di riapertura coincide con il Martedì Grasso.

«Noi come Trentino, però, per un grande senso di responsabilità abbiamo pensato di partire il giorno 17. Sappiamo tutti che il 16 è Martedì Grasso, potrebbe essere una giornata di particolare affluenza sugli impianti. Vogliamo partire gradualmente, vogliamo testare tutte le nuove tecnologie che tutti gli impiantisti hanno messo in essere. Tra lunedì e martedì (15 e 16 febbraio ndr) ci sarà un'ordinanza provinciale che andrà ad indicare in maniera precisa tutte le situazioni per far in modo che ci sia una totale sicurezza che riguardi sia i lavoratori, sia le aziende e anche coloro che verranno agli impianti di risalita».

Spostamenti tra regioni

Un altro punto in discussione è quello dell'ordinanza sugli spostamenti tra regioni. L'ultimo provvedimento è stato emanato dal vecchio governo e scadrà il 15 febbraio. «È notizia di pochi secondi fa del ministro Boccia che ha affermato che questa questione sarà decisa dal nuovo governo» ha sottolineato Failoni. «Il Dpcm attuale che scade a marzo dà già indicazioni che nel caso in cui non ci siano interventi da qua al 15 (di febbraio ndr) o bianche, che ad oggi non abbiamo, saranno aperte tra di loro. È chiaro che noi siamo pronti, è stato un periodo lungo, abbiamo avuto mesi e mesi di confronti e anche di momenti difficili, ma credo che questo protocollo molto dettagliato dimostri veramente la serietà per una ripartenza in grande sicurezza».

Ristoranti aperti o chiusi alla sera? 

Non poteva mancare una nota sulla riapertura serale dei ristoranti, della possibilità di poter aprire i locali e permettere alle persone di cenare fuori casa. C'è stato un po' di caos nella giornata di venerdì 5 febbraio, poiché prima pareva essere arrivato il parere positivo da parte del Cts, invece poi è arrivata la smentita. «C'è poi anche un'altra indicazione che arriva in queste ore che riguarda l'eventuale apertura anche dei ristoranti fino alle 22, su questo punto vediamo nei prossimi giorni se ci saranno ulteriori specificazioni da parte del Comitato tecnico scientifico» ha concluso Failoni. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento