Attualità

Alzheimer, un corso gratuito per caregiver: "Non lasciamoli soli"

Gli appuntamenti rivolti ai caregiver rappresentano la prima parte dell’iniziativa “Non lasciamoli soli”, che sarà integrata dalla doll therapy per persone con Alzheimer in fase medio-grave. L’attività rientra nel programma "Coltiviamo i vostri progetti", finanziato dal Gruppo Poli di Trento

Immagine di repertorio

L’associazione Alzheimer Trento Odv è impegnata attivamente al fine di aiutare i malati di Alzheimer e dare sostegno psicologico e pratico ai loro familiari e, in generale, a chi presta loro le dovute cure. In questo periodo l’associazione propone una serie di incontri, che si terranno necessariamente online, nei mesi di aprile e maggio. Gli appuntamenti rivolti ai caregiver rappresentano la prima parte dell’iniziativa “Non lasciamoli soli”, che sarà integrata dalla doll therapy per persone con Alzheimer in fase medio-grave. L’attività rientra nel programma "Coltiviamo i vostri progetti", finanziato dal Gruppo Poli di Trento.

Il percorso formativo via web per caregiver, aperto a tutti e gratuito, è tenuto da specialisti che spiegheranno le fasi della malattia e la sua gestione a domicilio.

Il primo dei sette appuntamenti, giovedì 15 aprile alle 18, sarà con la responsabile del Centro Diurno Alzheimer, Giorgia Caldini. In apertura l’intervento di Renzo Dori, Presidente dell’Associazione Alzheimer Trento, presenterà i contenuti del corso e gli obiettivi del percorso informativo e formativo. Successivamente gli incontri si terranno tutti i martedì fino al 25 maggio, alle ore 17.00. Di seguito il programma completo, con gli argomenti trattati e i rispettivi relatori:

Le date

15 aprile, ore 18: Mission dell'associazione e illustrazione del progetto; contenuti e calendario degli incontri. (R. Dori,  presidente Associazione Alzheimer Trento) Come accogliere e gestire i bisogni del malato di Alzheimer nelle varie fasi della malattia. (G. Caldini,  responsabile Centro Diurno Alzheimer)

  • 20 aprile, ore 17: Evitare discussioni e giudizi negativi sull’operato della persona malata e mantenere le abitudini quotidiane per evitare confusione e ansia. (G. Grigolli, psicoterapeuta)
  • 27 aprile, ore 17: Favorire l’autonomia della persona e aiutarla a conservare la propria dignità. (A. Lonzoni, terapista occupazionale)
  • 4 maggio, ore 17: Come rendere la casa accogliente, sicura e facilitante. (T. Gomiero, psicologo)
  • 11 maggio, ore 17: Incoraggiare la persona a mantenere la propria mobilità e acquisire strategie corrette per la gestione dei malati con autonomia limitata. (C. Mengoni, fisioterapista e S. Busarello. UISP)
  • 18 maggio, ore 17: Caregiver: cercare di trovare dei momenti per sé e farsi aiutare, evitando di sentirsi insostituibili. (F. Dallaporta, psicologa)
  • 25 maggio, ore 17: Come orientarsi nella scelta dei servizi esistenti sul territorio nelle varie fasi della malattia. (A. Lombardi, medico geriatra responsabile CDCD)

Tutte le informazioni sono reperibili sul sito

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alzheimer, un corso gratuito per caregiver: "Non lasciamoli soli"

TrentoToday è in caricamento