rotate-mobile
Attualità

Niente "Nave" per gli studenti. Pastore: "siamo preoccupati per il futuro"

Dopo l'interrogazione del consigliere Rossi, anche gli studenti hanno preso posizione

Saltato l'accordo sulla Nave a Trento. Un evento, questo, che ha messo in crisi diversi sudenti, parte dei quali si sono riuniti davanti all'edificio di Itea nel pomeriggio di mercoledì 10 novembre per mettere all'attenzione delle istituzioni il problema. Sono preoccupati per il futuro i giovani di di Azione visto che la disponibilità di alloggi in città è sempre più sentita e c'è stato l'aumento dei posti di molte facoltà. "In un contesto quindi già difficile non si capisce il motivo per il quale Itea abbia fatto saltare l'accordo con l'Opera Universitaria per la cessione dell’immobile “La Nave” in San Pio X" si legge in una nota.

Il consigliere di Azione, Ugo Rossi ha presentato un'interrogazione chiedendo le ragioni per le quali due Istituzioni che rispondono alla Provincia non collaborino su un tema che dovrebbe essere di pubblico interesse. Alessandra Pastore, referente del gruppo Università, insiste sulla necessità di un piano organico che possa rispondere alle esigenze di una città universitaria che non offre però soluzioni abitative all’altezza.

"Se, inoltre, le possibili soluzioni vengono ostacolate, la situazione rischia di diventare insostenibile con conseguenti aumenti di prezzi degli affitti non solo per gli studenti - continua la nota -. Azione non solo monitorerà il prosieguo della vicenda della ma fornirà anche delle proposte concrete per poter risolvere la situazione".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente "Nave" per gli studenti. Pastore: "siamo preoccupati per il futuro"

TrentoToday è in caricamento