Ala, doppio centenario: Ersilia e Carolina sono nate entrambe il 12 dicembre del 1920

Il sindaco Soini è andato a trovare le due nonne di Ala per portare loro gli auguri di tutta l'amministrazione

Doppio traguardo a tre cifre, Ersilia Fumanelli e Carolina Debiasi sono le persone più anziane di Ala. E se il traguardo è già di per sé una particolarità, Ersilia e Carolina sono nate lo stesso anno e lo stesso giorno. Hanno spento le cento candeline lo scorso 12 dicembre. Entrambe sono ancora nella loro casa. Il sindaco Claudio Soini è andato personalmente, con le accortezze necessarie, a fare loro gli auguri.

Carolina_Debiasi_figlieErsilia_Fumanelli

Una coincidenza straordinaria, perché trovare qualcuno con qui condividere il compleanno sarebbe già singolare in un quartiere o in paese. In questo caso non solo le due signore sono nate lo stesso giorno, ma vivono nella stessa città e sono arrivate entrambe al secolo di vita. Ala in un giorno solo ha aggiunto al suo anagrafe due nuove centenarie, che sono anche le persone più anziane della cittadina lagarina. Insomma, quel 12 dicembre 1920 doveva passare nel cielo di Ala davvero una stella fortunata.

Anche quando il sindaco Soini ha saputo che il suo Comune avrebbe potuto contare non una, bensì due nuove centenarie e per giunta questo traguardo sarebbe stato raggiunto lo stesso giorno, è rimasto sbalordito. Ha fatto visita ad entrambe per un breve momento di auguri e felicitazioni. Entrambe le famiglie avrebbero voluto festeggiare le loro “nonne” in modo diverso, ma l'epidemia da coronavirus lo ha impedito.

«Sono la memoria storia del nostro territorio – commenta il sindaco Soini – hanno vissuto una serie di epoche diverse. È incredibile pensare all'evoluzione alla quale hanno potuto assistere. Sono nate all'indomani della Prima guerra mondiale, hanno vissuto il dramma della Seconda, poi il boom economico e la rivoluzione tecnologia dei nostri anni. A loro due vanno i più cari auguri miei e di tutta l'amministrazione comunale di Ala». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ex rettore Bassi: "Ecco come ha fatto il Trentino a rimanere zona gialla"

  • Proverbi trentini di gennaio: tra viole, lucertole, neve e santi

  • Coniugi bolzanini scomparsi: trovati degli indumenti nell'Adige a sud di Trento

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

Torna su
TrentoToday è in caricamento