L'addio ad Agitu, Ianeselli: «aveva scelto le nostre montagne per provare a migliorarlo questo mondo guasto»

Il commento commosso del sindaco di Trento, ricordando una donna simbolo di integrazione, di impegno e di forza

Anche il sindaco di Trento Franco Ianeselli è intervenuto durante la cerimonia organizzata per permettere a tutti di salutare per l'ultima volta la pastora etiope Agitu Ideo Gudeta, brutalmente assassinata a fine dicembre. «Quello che è avvenuto è stato qualcosa di atroce» ha affermato Ianeselli  «per Agitu, per tutta la comunità che si è sentita colpita e ferita in una maniera profondissima. Prima, i familiari, ci dicevano "grazie perché avete accolto Agitu". In queste giornate abbiamo capito che la ragione per cui noi eravamo così vicini a lei, le persone che l'hanno conosciuta direttamente, le persone che ne avevano sentite parlare, non è tanto perché noi avevamo accolto Agitu, ma perché Agitu aveva scelto di stare qui da noi». 

Si parla di

Video popolari

L'addio ad Agitu, Ianeselli: «aveva scelto le nostre montagne per provare a migliorarlo questo mondo guasto»

TrentoToday è in caricamento