Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità

Trento, al mercato manca il banchetto di Agitu, ma c'è il suo ricordo

Quel posto era suo, quello spazio se lo era guadagnato con dedizione e amore. La comunità continua ad onorare la memoria di questa donna

La panchina rossa posizionata in piazza

Il pensiero e il dolore per la prematura e atroce scomparsa di Agitu Ideo Gudeta, la pastora etiope della Valle dei Mocheni, sono ancora molto forti e presenti. Trento, giovedì 7 gennaio, torna ad onorarla ancora una volta, insieme alle altre vittime di violenza. «Per Agitu, per tutte le donne vittime di violenza. Trento non dimentica!». È la frase apparsa in un post pubblicato sulla pagina Facebook del Comune di Trento nella mattinata di giovedì, un giorno in cui tutto il paese riparte, o si appresta a farlo, dopo le feste natalizie, che vuole ricordare che il pensiero per lei, per Agitu, è molto forte e presente nella quotidianità. Il post è accompagnato da un'immagine di fiori e una foto della pastora adagiati da commercianti e clienti sulla panchina rossa, simbolo di un posto occupato da una donna che non c'è più. 

Un gesto pensato proprio nel giorno del mercato si piazza Santa Maria Maggiore, al posto del banchetto di formaggi di Agitu Ideo Gudeta, c'era la panchina rossa, collocata dal personale dell'ufficio Parchi e giardini del Comune. Perché quel posto non è rimasto vuoto, quello era e rimarrà lo spazio che Agitu occupava con i suoi prodotti e soprattutto con l'umanità e la simpatia che hanno conquistato tanti cittadini di Trento e non solo. Le diverse comunità, gli amici, i conoscenti di questa donna hanno provato che «Nessuno muore sulla terra finché vive nel cuore di chi resta», con tutte le loro azioni, le parole spese e le innumerevoli lacrime versate per una donna che si era fatta amare molto. L'attenzione per la storia di questa persona, per la sua "eredità" umana è alta, lo testimoniano anche la raccolta fondi per riportare la salma di Agitu nella sua terra e per aiutare il suo sogno ad andare avanti, prosegue e al mattino di giovedì aveva già superato i 97mila euro, insieme alle richieste di adozione del suo gregge. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trento, al mercato manca il banchetto di Agitu, ma c'è il suo ricordo

TrentoToday è in caricamento