Sabato, 18 Settembre 2021
Attualità

Afghanistan, il Forum per la pace scrive alla Provincia: "Aprire corridoi umanitari"

Lettera aperta ai rappresentanti delle istituzioni e degli enti locali: "Il Trentino è terra di accoglienza"

foto Forum per la pace Trentino

Si moltiplicano le voci che chiedono di dare un aiuto concreto per risolvere la crisi umanitaria in Afghanistan. Lunedì, all'indomani della presa di Kabul da parte dei talebani, il sindaco di Trento Franco Ianeselli aveva detto di essere pronto alla mobilitazione per accogliere i rifugiati. Ora, il Forum trentino per la pace e i diritti umani chiede alle istituzioni provinciali di "attivare le reti territoriali e nazionali allo scopo di predisporre corridoi umanitari direttamente con il Trentino".

Il presidente del Forum Massimo Pilati ha scritto una lettera al presidente della Provincia Massimo Fugatti, al presidente del Consiglio provinciale Walter Kaswalder, all'assessore alla cooperazione per lo sviluppo Mattia Gottardi, oltre che a tutti i consiglieri e sindaci trentini per esprimere la più grande preoccupazione per quanto sta avvenendo in Afghanistan.

"Chiediamo alle istituzioni di predisporre corridoi umanitari direttamente con il Trentino, terra di accoglienza, per coloro i/le quali rischiano la propria vita rimanendo in Afghanistan, con particolari tutele e garanzie per le donne afgane e le loro famiglie" si legge nel testo diramato dal Forum. 

Nel testo vengono citati i dati di UNAMA, la missione ONU attiva nel Paese fin dal marzo 2002: 5.183 vittime civili complessive negli ultimi 6 mesi, tra feriti e deceduti, con un aumento del 47% rispetto allo scorso anno. Una cifra, peraltro, che in un solo semestre eguaglia i record negativi registrati nel 2016, nel 2017 e nel 2018.

Nella lettera, i rappresentanti dell'associazione chiedono anche di "facilitare l’individuazione e sostenere le realtà che sul territorio della Provincia e dei Comuni trentini si renderanno luoghi di accoglienza per le persone in fuga dall’Afghanistan e di farsi portavoce con il Governo affinché vengano attivate iniziative simili sul territorio nazionale e per riattivare iniziative simili nei confronti delle persone lungo le principali rotte migratorie".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Afghanistan, il Forum per la pace scrive alla Provincia: "Aprire corridoi umanitari"

TrentoToday è in caricamento