rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Minori

Affidamento dei minori, Provincia e terzo settore promossi

Dopo due anni di incontri e sopralluoghi, la Commissione speciale di indagine in materia si prepara a redigere la relazione da sottoporre al Consiglio

Dopo due anni di incontri e sopralluoghi nei centri provinciali che si occupano di minori in affido, la Commissione speciale di indagine in materia di affidamento di minori si prepara a tirare le somme del proprio lavoro. Presieduta dalla consigliera leghista Mara Dalzocchio, l’organo consiliare temporaneo insediatosi nel dicembre 2019 dovrà ora redigere la propria relazione finale che sarà poi presentata al Consiglio provinciale. Ma il giudizio sui servizi offerti sia dalla Provincia sia dal terzo settore per l’accoglienza e la formazione dei minori in affido, si preannuncia già positivo.

Non capita spesso - ha osservato Dalzocchio - che una Commissione veda tutti i componenti orientati nella stessa direzione, avendo toccato con mano le situazioni e ascoltato direttamente gli operatori che se ne occupano quotidianamente”.

Per la consigliera del Pd e vicepresidente della Commissione Sara Ferrari, “non sono emersi problemi oggettivi, ma possibili ambiti di miglioramento che riguardano problemi sociali molto più ampi indagati dalla Commissione”. Da qui potrebbe scaturire, secondo la consigliera, una proposta di mozione da sottoporre come Commissione al Consiglio provinciale. Emanuela Tonolli del Servizio politiche sociali della Provincia ha assicurato che fornirà i dati aggiornati del settore relativi agli anni 2020 e 2021.?

“A partire dal tema degli affidi siamo arrivati a occuparci del più ampio sistema dei servizi sociali - spiega la presidente Dalzocchio -. Dall’indagine sono emersi alcuni vuoti normativi che la Commissione ha raccolto e che ora ha il dovere di segnalare al Consiglio per contribuire a migliorare la situazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affidamento dei minori, Provincia e terzo settore promossi

TrentoToday è in caricamento