Indagine sull'acquisto di vaccini antinfluenzali: il Trentino non risponde

Solo 10 Regioni hanno risposto all'indagine di Cittadinanzattiva

Come e dove si procurano i vaccini le Regioni italiane? La Provincia autonoma di Trento non risponde. L'indagine sull'approvvigionamento del vaccino antinfluenzale da parte delle amministrazioni sanitarie regionali è stata condotta da Cittadinanzattiva, un'associazione che si batte per i diritti dei cittadini e per l'accessibilità dei dati delle amministrazioni pubbliche.

Ebbene: solo 10 Regioni hanno risposto al questionario ed hanno fornito i dati. Tra quelle che hanno risposto con il silenzio figura anche il Trentino.  “Grazie a chi ha dato informazioni. Molto grave il silenzio delle altre regioni in un momento in cui c’è bisogno della massima trasparenza. Ci saranno presto nuove azioni per garantire diritto alle informazioni” commenta il segretario generale di Cittadinanzattiva, Antonio Gaudioso.

L'obiettivo dell'indagine, tra gli altri, era quello di verificare che venisse rispettato l'impegno a mettere a disposizione delle farmacie una quota pari all'1,5% dei vaccini acquistati dall'ente pubblico, in modo di poter rendere accessibile a tutti, anche a chi non ne ha diritto gratuitamente, il vaccino antinfluenzale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il rischio, inoltre, è quello di creare diseguaglianze tra le varie regioni e quindi tra i cittadini. Cittadinanzattiva invoca un principio di solidarietà in base a quale le regioni che hanno già la garanzia di coprire con gli acquisti effettuati le fasce a rischio, possano agire in supporto di regioni più in sofferenza. "Questo è il momento della responsabilità e della solidarietà, e per farlo è anzitutto necessaria la massima trasparenza", conclude Gaudioso. Peccato che il Trentino non abbia risposto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti e bar, no al divieto di circolazione

  • Bollettino coronavirus in Trentino: altri 3 morti, la Provincia annuncia nuovi provvedimenti

  • Bollettino coronavirus: un altro decesso in Trentino, +104 casi positivi e 122 classi in quarantena

  • Fugatti: "Ristoranti aperti fino alle 22 ed i bar fino alle 20"

  • Tenna, incidente mortale in tarda serata: la vittima è Luca Maurina

  • Coronavirus e Dpcm: una via trentina per scuola e ristorazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento