rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Attualità San Michele all'Adige

Accordo tra la fondazione Mach e Bordeaux per la ricerca in viticoltura ed enologia

Al centro del protocollo: la riduzione della chimica e dei fitosanitari, l’adattamento della vite ai cambiamenti climatici, l’uso razionale delle risorse naturali

Giovedì 5 maggio la fondazione Edmund Mach (Fem) di San Michele all'Adige ha siglato un accordo quadro con l'istituto delle Scienze della vite e del vino di Bordeaux (Isvv), in Francia. L'accordo tra le due realtà scientifiche che condividono un ruolo di eccellenza nella ricerca in materia viticola ed enologica ha lo scopo di creare sinergie per affrontare le sfide di questi comparti a livello europeo.

Il protocollo è il risultato di una due giorni di reciproche presentazioni delle attività di ricerca svolte, visite ai laboratori e ai campi sperimentali di San Michele, nonché di confronto scientifico in tavoli di lavoro tematici e pianificazione delle linee di ricerca da portare avanti in collaborazione.

L'accordo spazia a 360° nei settori delle viticoltura e dell'enologia, senza trascurare le ricadute di tipo ambientale e sociale, come ha rimarcato il direttore dell'istituto francese Alain Blanchard: dalla riduzione della chimica e degli apporti fitosanitari allo studio dell’adattamento della vite ai cambiamenti climatici e alle diverse malattie, dall’uso razionale delle risorse naturali passando al tema della tipicità e qualità del vino.

"Nei due giorni di visita della delegazione francese abbiamo approfondito i principali problemi che affliggono la viticoltura e l’enologia dell'intera Europa e abbiamo definito i contesti scientifici per realizzare soluzioni innovative nel rispetto della transizione ecologica e della sostenibilità ambientale ed economica", ha detto il dirigente del centro ricerca e innovazione della Fem Mario Pezzotti.

"Auspico che questa visita possa essere un punto di partenza per una proficua collaborazione tra i due enti, suggellata con la firma di un accordo quadro di cooperazione fra le nostre due prestigiose istituzioni per rinsaldare i legami tra regioni vitivinicole di eccellenza", ha concluso il presidente della Fem Mirco Maria Franco Cattani. Già nell'ambito dell'istruzione, fino al 2019 i migliori diplomati del corso per enotecnici della Fem hanno svolto diversi stage nel Bordolese. Esperienze sospese durante il covid, e che ora i due istituti si augurano di poter riprendere anche dopo questa visita.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo tra la fondazione Mach e Bordeaux per la ricerca in viticoltura ed enologia

TrentoToday è in caricamento