rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Solidarietà

Accoglienza profughi ucraini, a disposizione 150 posti

Il presidente Fugatti: “Avremo la possibilità di trovare altri spazi, qualora la situazione lo necessitasse”

Sono 150 i posti disponibili in Trentino nel sistema dell’accoglienza per i profughi provenienti dall’Ucraina, secondo una prima ricognizione della Giunta provinciale. Ma il presidente Fugatti rassicura: “Avremo la possibilità di trovare altri spazi, qualora la situazione lo necessitasse”.

Guerra in Ucraina, tutti gli aggiornamenti

È quanto emerge dall'incontro di lunedì 28 febbraio tra Fugatti, l’assessora alle Politiche sociali Stefania Segnana, il dirigente generale del dipartimento protezione civile Raffaele De Col e il responsabile di Cinformi Pierluigi La Spada.

Dopo i primi arrivi di mamme e bambini, favoriti da associazioni e familiari residenti in Trentino, è prevista l’accoglienza di altre 50 persone entro mercoledì 2 marzo. La Provincia con Cinformi sta organizzando la loro accoglienza nelle strutture disponibili a Trento, Rovereto e Pergine, in collaborazione con i Comuni. Sono state inoltre attivate le cure domiciliari per assistere le persone già arrivate. Chiunque volesse mettere a disposizione degli spazi può rivolgersi direttamente a Cinformi (info@cinformi.it).

Guerra Ucraina, in arrivo altre famiglie in fuga: la raccolta fondi

Oggi, martedì 1° marzo, è previsto un tavolo tra Provincia, Protezione civile e forze di polizia presso il commissariato del Governo per fare il punto della situazione. Nelle prossime ore sarà inoltre attivato un conto corrente dedicato all’emergenza.

Infine, tre camion della Croce rossa sono in partenza per trasportare tende e sacchi a pelo al confine con la Polonia per l’accoglienza temporanea di chi è in fuga dalla propria casa, ma intende rientrarvi appena le condizioni lo consentiranno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoglienza profughi ucraini, a disposizione 150 posti

TrentoToday è in caricamento