rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Solidarietà

“Piatto buono”: 10mila euro per i più bisognosi

Il ricavato sarà destinato a famiglie in difficoltà. Gioisce il Centro di Solidarietà di Trento

L’iniziativa solidale “Il piatto buono”, creata con lo scopo di raccogliere fondi per rafforzare l’aiuto a persone e famiglie in difficoltà su tutto il territorio provinciale, andando a coinvolgere i ristoratori del territorio, ha portato a risultati importanti.

Trenta esercizi hanno aderito raccogliendo 5.560 euro, mentre le due cene di solidarietà stellate hanno prodotto donazioni libere per 5mila euro. 

Per chi non lo sapesse, il “piatto buono” è una pietanza inserita nei menù di rifugi, ristoranti ed esercizi pubblici che hanno aderito all’iniziativa, acquistabile con una maggiorazione del 50%, che è stata devoluta interamente a favore del Centro di Solidarietà di Trento.  

MASSIMILIANO PETERLANA-2-2

Soddisfazione da parte di Confesercenti Trentino, come ha spiegato il vicepresidente Massimiliano Peterlana: “Oltre alla raccolta fondi, i ristoratori hanno aggiunto anche singole donazioni, quindi la solidarietà è andata oltre l’impegno del progetto. Il Piatto Buono è un progetto da far crescere e ripetere, una goccia nel mare della solidarietà che siamo convinti potrà diventare qualcosa di più”.

ELOISA MODENA-2

Così invece Eloisa Modena, responsabile del Centro di Solidarietà di Trento: “ Viviamo un momento di poca leggerezza e molta preoccupazione economica: donare assume ancor più valore. Ogni euro raccolto porta con sé una generosità e una consapevolezza aumentate”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Piatto buono”: 10mila euro per i più bisognosi

TrentoToday è in caricamento