rotate-mobile
Lavoro

Poste italiane cerca giovani laureati in Trentino

L'obiettivo è ampliare la rete di consulenti finanziari sul territorio

Poste italiane cerca giovani laureati da formare come consulenti finanziari e da inserire in Trentino. Ad oggi in provincia l’azienda conta 22 consulenti finanziari impiegati nei 191 uffici postali del territorio. “Una rete di giovani professionisti, con un pacchetto di competenze tecniche e commerciali”, afferma il gruppo guidato da Matteo Del Fante.

La selezione riguarda tutto il territorio nazionale. Per candidarsi è sufficiente inserire il proprio curriculum online nella sezione “posizioni aperte” entro le 23.59 di martedì 31 maggio. Maggiori informazioni sulle candidature sono disponibili online.

“Il ruolo del consulente - spiega l’azienda - è supportare il cliente a partire dalle sue esigenze, analizzare il suo portafoglio e pianificare insieme investimenti e prodotti per il suo futuro. Più di un family banker, il consulente finanziario merita la fiducia dei propri clienti grazie alla motivazione, l’entusiasmo e le capacità relazionali”.

Per promuovere le candidature in Trentino l’azienda - che punta ad avere una rete di 10mila professionisti della consulenza finanziaria entro il 2024 abbassando l’età media da 41,7 a 40 anni e raggiungendo il 60 per cento di laureati (nel 2017 erano il 26) - ha deciso di raccontare l’esperienza di Francesco Persia. Il 35enne di Bari è stato assunto come consulente finanziario a tempo indeterminato nel luglio 2021.

Laureatosi in Giurisprudenza, Persia è stato assegnato agli uffici postali di via Trener e via Muredei a Trento. “Ho scoperto un’azienda familiare, ma con maggiore apertura e dialogo rispetto ad altre realtà - racconta in un’intervista realizzata dall’azienda -. Nel mio lavoro posso dedicarmi alla consulenza in maniera esclusiva. L’azienda punta molto sulla formazione e c’è un grande sostegno da parte dei referenti di prodotto e dei responsabili”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste italiane cerca giovani laureati in Trentino

TrentoToday è in caricamento