rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
animali esotici

Ma quale mitologia: i basilischi esistono davvero. E sono al Muse

Una coppia di giovani esemplari vivi è pronta ad incontrare il pubblico del museo. Ma c’è un piccolo mistero sul loro genere

Doppia new entry al Muse di Trento: si tratta di una coppia di giovani basilischi, i cosiddetti sauri piumati. Hanno 8 mesi e da poco sono stati inseriti nella vasca, il terracquario, pronti per incontrare il pubblico. Dotati di un’aura quasi mistica, anche per come queste creature sono state narrate nelle leggende e nella mitologia, fino al più recente Harry Potter, dove questa figura appare in una delle avventure del celebre maghetto, i basilischi del Muse sono fratelli e sono giunti in Trentino da un allevatore del Veneto.

Così Francesca Rossi, Addetta agli animali vivi dell’ufficio ricerca e collezioni del Muse: “All’inizio erano molto timorosi e tendevano a restare nascosti o a fuggire nella vegetazione alla vista di un estraneo. Li abbiamo ospitati all’interno di un terrario allestito con zone d’acqua e piante per ripararsi ad una temperatura di 22°C con una zona di basking a 35 °C in cui potevano 'riscaldarsi'. E li abbiamo alimentati con piccoli grilli. Adesso che siamo in febbraio, hanno raggiunto i 35 cm di lunghezza, è comparsa una piccola cresta dietro la nuca ad entrambi e stanno diventando più confidenti. Restano sempre molto vicini ma dimostrano già due caratteri diversi, uno è ancora timoroso e fugge a nascondersi, l’altro invece rimane tranquillo ad osservarci”.

C’è una curiosità, inoltre, legata ai due basilischi del museo del quartiere Le Albere: nonostante abbiano 8 mesi d’età, non si conosce ancora il sesso dei due esemplari. Hanno solo due piccoli abbozzi di cresta sulla testa, elemento che differenza i maschi dalle femmine e che si forma molto lentamente. Tra qualche mese, la femmina avrà solo una piccola cresta in corrispondenza della nuca mentre il maschio ne avrà tre: una sulla testa, una sulla schiena e una lungo la coda. Quindi, è ancora presto anche per dare loro un nome.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ma quale mitologia: i basilischi esistono davvero. E sono al Muse

TrentoToday è in caricamento