Olimpiadi delle Dolomiti, Kompatscher: "Impossibili ad impatto zero"

Un impatto, non solo ambientale ma economico, troppo pesante per il governatore che chiede al Comitato olimpico di rivedere gli impegni di spesa

Le Olimpiadi 2026 delle Dolomiti? "Impossibile farle ad impatto zero". Così il governatore dell'Alto Adige Arno Kompatscher risponde all'annuncio del presidente della Regione veneto Luca zaia che ha promesso la candidatura, insieme a Trento e Bolzano, per delle olimpiadi "rispettose dell'ambiente".

Il presidente altoatesino si smarca quindi dal progetto, dopo aver però sostenuto la fallita candidatura insieme ad Innsbruck. Più difficile la posizione di Ugo Rossi, anche perchè l'idea dei giochi invernali nel territorio dolomitico era stata lanciata in primies dall'assessore mellarini, il quale però guardava solamente a Belluno.

Secondo quanto riportato dall'Ansa Kompatscher ha rivolto un appello al Comitato olimpico internazionale "di rivedere i criteri per i Giochi olimpici, altrimenti non si troveranno più località in Europa disposte ad ospitarli".

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

I più letti della settimana

  • Jovanotti arriva a Plan De Corones: "Il concerto deve finire alle 20.30, venite presto"

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Fermati con 33 chili di funghi nell'auto: multa da 1.000 euro per quattro turisti

  • Jovanotti a Plan De Corones: la pioggia non ferma la festa

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • Prende a martellate marito e figlia poi telefona alla Polizia: "Li ho uccisi io"

Torna su
TrentoToday è in caricamento