Mondiali di Orienteering al via: cinque giorni da Venezia a Trento

I mondiali di orienteering per la prima volta saranno ospitati in Italia: dalla laguna di Venezia fino alle montagne del Trentino: "Five days in Italy"

Domani mattina si aprono ufficialmente i Campionati del Mondo di Orienteering e Trail Orienteering 2014 per la prima volta ospitati in Italia, con la gara Sprint di corsa orientamento che andrà in scena a Venezia. L’Isola di Burano alle 9.00 sarà teatro delle qualifiche, mentre la finale che assegnerà le prime medaglie dei Campionati WOC-WTOC 2014 si disputerà alle 15.20 nel centro di Venezia, con l’arena posizionata in Riva dei Sette Martiri. Da domani sino al 12 luglio Trentino e Veneto accoglieranno circa 3000 fra atleti, tecnici e appassionati perché nelle stesse sedi iridate si terranno anche il 27° congresso dell’IOF, la Federazione Internazionale dello Sport Orientamento, e la 5 Days of Italy, l’evento di contorno che porterà tanti orientisti di tutto il mondo a calcare le stesse arene in cui verranno assegnate le medaglie “mondiali”. Per quanto riguarda la Sprint di domani, l’attesa è forte perché si tratta di una prova altamente spettacolare, con il quid in più dato dall’ambientazione unica di Venezia e Burano. I nomi da seguire nella lotta per le medaglie sono quelli dei protagonisti delle gare sprint di Coppa del Mondo di quest’anno: gli svedesi Jonas Leandersson e Jerker Lysell o gli svizzeri Daniel Hubmann e Matthias Kyburz. In campo femminile, invece, i fari sono puntati sulla svedese Annika Billstam, sull’elvetica Judith Wyder e sulle danesi Maja Alm e Emma Klingenberg. Dopo la gara di domani i Campionati WOC-WTOC faranno rotta su Asiago per la cerimonia d’apertura che andrà in scena domenica alle 18.00, e la prossima settimana il programma agonistico sarà molto fitto con tanti appuntamenti nelle due regioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le sedi iridate trentine saranno quelle della Valsugana, degli Altipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna e della città di Trento, mentre in Veneto si gareggerà nel vicentino con eventi sull’Altopiano di Asiago Sette Comuni. Per il programma delle gare clicca qui. Le cerimonie di chiusura si terranno entrambe a Lavarone: venerdì 11 luglio alle 20.00 quella del WTOC e sabato 12, sempre alle 20.00, quella del WOC.
La squadra azzurra si presenta all’appuntamento con una formazione ambiziosa e vogliosa di fare esperienza al cospetto delle nazioni più forti come Svizzera, Francia, Russia, Ucraina e, ovviamente, i team scandinavi. Per quanto concerne il WOC gli azzurri in gara saranno Roberto Dallavalle, Mikhail Mamleev, Manuel Negrello, Klaus Schgaguler, Andrea Seppi, Marco Seppi, Alessio Tenani e le ragazze Adrienne Brandi, Michela Guizzardi, Maria Novella Sbaraglia, Carlotta Scalet ed Heike Torggler. I portacolori italiani nel WTOC, invece, saranno Elvio Cereser, Valerio Pfister, Michele Cera, Francesco Valentini, Mauro Nardo e Fabio Bortolami.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • Uomo fermato fuori casa: "Ero in ospedale, mi è nata una figlia". Ma non è vero

  • "Io resto a casa": ecco la classifica delle regioni grazie allo studio delle "storie" su Instagram

Torna su
TrentoToday è in caricamento