Tennis tavolo: Us Marter sugli scudi alla prima prova del campionato provinciale a Roncegno

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

La palestra comunale delle scuole medie di Roncegno, nei giorni scorsi, è stata lo splendido scenario della1°prova del Campionato Provinciale C.S.I. di Tennis Tavolo 2015/2016.

L'evento è stato organizzato, dall'U.S.Castelnuovo in collaborazione l'U.S. Marter.

Quattro le categorie in programma, e una settantina di pongisti, cosi, sono chiamati i giocatori di questa disciplina, in rappresentanza di una decina di sodalizi provenienti da tutta la provincia.

Da tutto ciò, ne è scaturita una manifestazione nel classico stile csi, dove il connubio sport, agonismo, e il rispetto delle regole, non sono mai venuti meno.

Hanno cominciato a incrociare le racchette, gli atleti con una classifica superiore al 60° posto della classica FITET.

A dispetto della classifica, non di primo piano, il livello di gioco messo in campo dai pongisti, è stato sempre di buona fattura.

Ma, per una volta, riavvolgiamo il nastro della manifestazione, partendo dalla fine.

Si è laureato campione della prima prova provinciale csi, Luca Dallago, giocatore in forza all'US Marter, ma dell'Oratorio Perginese per quanto concerne l'appartenenza a un sodalizio della federazione.

Il Giocatore del Presidente Emidio Boccher, non è da tanti anni che si è avvicinato al tennis tavolo, ma gli intensi allenamenti con il suo amico Roberto Maggipinto, l'hanno portato in breve tempo a scalare le vette pongistiche del csi.

E l'allievo Luca, in finale, si è "permesso" di battere il suo compagno/nemico Roberto.

Alla fine di cinque set molto tirati, Luca è riuscito a mettere la testa avanti e chiudere il quinto set per 11-8.

Ma per arrivare sino alla fine, Luca, ha dovuto fare uno slalom, cercando di non inforcare tra i paletti di un percorso tortuoso ed insidioso, dove ha battuto nell'ordine, Daniele Nardelli, Daniele Borghesi, Lorenzo Holler, ed il, già citato, Roberto Maggipinto, anch'egli prestato dalla perginese al Marter.

Il podio è completato dal terzo posto conquistato da Lorenzo Holler del Bolghera, che ha battuto Daniele Borghesi del Cles.

A seguire la categoria giovanile con tre atlete in lizza.

Ha vinto la più forte ed esperta Carlotta Endrizzi, che ha messo in riga Giulia Valsecchi del Marter e la nonesa, Chiara Borghesi.

Carlotta, ha bissato il successo nella categoria adulta, battendo in finale Martina Divina del Castelnuovo.

Ultimi ad entrare in scena, i pongisti classificati fitet.

Ai nastri di partenza, si sono presentati in undici, divisi in due gironi.

Al termine d'intensi e infuocati incontri, e di un altro incontro di qualificazione,quattro atleti hanno conquistato l'accesso al tabellone ad eliminazione diretta.

Ha vinto il più coriaceo, l'atleta che non molla mai, Adolfo Bottura del Lavis, che in finale ha battuto Salvatore Mercurio del San Giuseppe di Rovereto.

Terza, Federica Demonte Villazzano, che nella finale di consolazione, ha sconfitto Lorenzo Chiusole, del San Rocco di Rovereto.

Dopo la prima prova, il Marter, è in testa nella classifica delle società con 87 punti, 50 sono i punti messi in cascina dal Besenello, a ruota i nonesi del Cles, con 45 punti.

Alla fine premiazioni con foto di rito e tutti proiettati a Cles, dove si disputerà la seconda prova, il 3 di Aprile, con festa finale il 29 maggio sempre a Roncegno.

Salvatore Mercurio.

I più letti
Torna su
TrentoToday è in caricamento