Clara Guerra vince i mondiali juniores di canottaggio e stabilisce il nuovo record

Nata a Lazise, la 17enne di Villazzano entra nella storia del canottaggio azzurro come prima donna a vincere un mondiale juniores

A 17 anni Clara Guerra è la prima donna del canottaggio italiano a vincere un mondiale juniores in singolo. Nata a Lazise, trasferitasi in Trentino giovanissima, la wonder woman di Villazzano nella finale di domenica scorsa a Rotterdam ha conquistato il titolo iridato e non solo: ha stabilito il nuovo  record femminile, con 7' 49 '' 69 staccando la tedesca Alicia Bohn, al secondo posto, di ben 4,57 secondi. "Oggi grande Italia ai mondiali Juniores ­- dichiara il presidente della Federazione Italiana Canottaggio Giuseppe Abbagnale ­- anche se in questi anni ci sono state per me tante prime volte, questa è un pò speciale. L'Italia per la prima volta vince una finale, in singolo, juniores femminile."

"Dire che siamo felici dell'affermazione di Clara è dire poco ­- dichiara il sindaco di Lazise Luca Sebastiano ­ perchè oltre alla meravigliosa affermazione, la nostra giovane atleta porta in alto i colori di Lazise." Lacrime di  gioia anche per la nonna di Clara, Sabine Wessel, di nazionalità tedesca ma a Lazise da moltissimi anni. “Orgogliosi di avere una campionessa mondiale in famiglia – ha detto - perchè se lo è guadagnato con tanto impegno e con tanto amore per lo sport.” "Una grandissima soddisfazione per Clara ed anche per me ­ sottolinea il papà Marco, chirurgo all'Ospedale S. Chiara di Trento, e suo primo allenatore ­ perchè ha coronato tanti sforzi, tanto impegno, ma soprattutto tanta passione."

Potrebbe interessarti

  • Fanno il bagno nel Garda: escono con punti rossi e prurito

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Parabrezza in frantumi: colpa di una pigna

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

I più letti della settimana

  • Drammatico incidente a Levico: quattro feriti soccorsi dall'elicottero

  • Escherichia coli nell'acquedotto: in 90 con sintomi gastrointestinali. Il sindaco: "Bollite l'acqua"

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento