Sul Noce i campionati italiani di canoa

Fuoriclasse della canoa e del kayak si sfideranno sabato 31 agosto e domenica 1 settembre a Mezzana. Il Noce torna ad essere protagonista dello sport acquatico più adrenalinico. La medaglia d'oro a Londra 2012 Daniele Molmenti incontra il pubblico in una serata dedicata alla sua carriera

foto Pegasomedia

Una due giorni che assegnerà i titoli italiani di canoa slalom per le categorie K1, C1 e C2, senior e junior, maschile e femminile. Il 31 agosto e 1 settembre il Centro Fluviale di Mezzana, che in vent’anni ha ospitato ben 2 campionati mondiali, 6 Coppe del Mondo, 1 Campionato Europeo, 4 gare internazionali, 11 campionati italiani e 2 gare nazionali per quanto riguarda la canoa ritorna protagonista dello sport acquatico più avventuroso.

Ci sarà anche la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Londra 2012, il 29enne friulano Daniele Molmenti, sportivo del Copo Forestale dello Stato che incontrerà fan e appassionati in un incontro pubblico di sabato alle 21 presso la Sala dei Monti a Mezzana. Molmenti racconterà la sua vita sportiva e non sol o, visto che ha una grande passione per l’alpinismo e l’arrampicata.

Con la canoa invece ha collezionato una bacheca di allori di assoluto livello: una medaglia d’oro, tre d’argento  e due di bronzo ai campionati mondiali, quindi una vittoria, due secondi posti e un terzo posto in Coppa del Mondo, cinque medaglie d’oro, quattro d’argento e quattro di bronzo ai campionati europei, e per quanto riguarda i campionati italiani, fra appuntamenti giovanili e senior, ha collezionato addirittura 23 titoli. Il fuoriclasse parteciperà alla gara di K1, in cui proveranno a dargli filo da torcere anche i fratelli Riccardo e Giovanni De Gennaro , quest’ultimo medaglia di bronzo ai recenti mondiali under 23 in Slovacchia.

Si annuncia invece una lotta a due nella categoria C1 fra l’ex campione del mondo Stefano Cipressi e il forte laziale Roberto Colazingari, già vincitore del titolo iridato under 23, mentre in campo femminile c’è grande attesa per la prestazione della giovane Stefanie Horn, fresco argento ai mondiali under 23 e della torinese Maria Clara Giai Pron.

Singolare la storia della Horn, una canoista tedesca specialista del kayak che ha seguito le orme della leggendaria Josefa Idem, seppure in una disciplina diversa. La 22enne ha ottenuto il passaporto italiano proprio quest’anno difendendo i colori del Cc Brescia e per la prima volta nel 2013 ha indossato la maglia azzurra in Coppa del Mondo e ai mondiali giovanili.

Grazie alla disponibilità di Hydro Dolomiti Enel il fiume Noce avrà i requisiti necessari per rendere altamente spettacolare l’evento, con una portata di 13mq/s, visto che abitualmente a fine agosto durante i fine settimana misura attorno agli 8 mq/s.
All'evento sono attesi un centinaio di atleti provenienti da tutta Italia, che si cimenteranno nelle gare individuali e domenica pure nella prova a squadre, inoltre è attesa, fuori gara, una squadra russa in questo periodo in ritiro in Val di Non.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due pastori del Caucaso "terrorizzano" Oltrecastello: passante morso al braccio

  • Paura vicino ai mercatini di Natale, ragazzo accoltellato alla pancia: è grave

  • Bancomat fatto esplodere nella notte: spariti 40mila euro e gravi danni al palazzo

  • Incidente a Segonzano: ferito 12enne. I vigili del fuoco: "Decima volta in quel punto"

  • Le sardine riempiono piazza Duomo a Trento

  • Ritrova la sorella dopo 50 anni: la storia di Luca

Torna su
TrentoToday è in caricamento