Presentati a Sovramonte (BL) i campionati nazionali di corsa orientamento targati CSI

Sovramonte 19-09-2014

CAMPIONATO NAZIONALE ORIENTEERING SPRINT E LONG DI ORIENTEERING DEL C.S.I.

Comunicato stampa

Sabato 27 settembre e domenica 28 settembre avranno luogo rispettivamente ad Imèr (TN) e nel confinante Comune di Sovramonte (BL) la disputa dei campionati nazionali di orienteering del Centro Sportivo Italiano. E' la prima edizione ufficiale pur essendoci stati negli anni scorsi altre manifestazioni simili.

L'organizzazione è curata rispettivamente dal Gruppo Sportivo Pavione A.S.D. di Imèr e dal A.S.D. Fonzaso. Tali Associazioni collaborano fin dall'assegnazione per la migliore riuscita dell'evento promosso e sostenuto dal C.S.I. nazionale attraverso gli organi periferici di Trento, Feltre e Belluno.

Ad Imèr sabato 27 una gara sulla distanza "sprint" che significa un tempo di gara per i primi concorrenti di circa 15 minuti. L'accesso è possibile a concorrenti di tutte le età suddivisi in 4 categorie giovanili dai 12 ai 18 anni sia maschili (M) che femminili (W) e altrettante categorie adulte dai 19 anni in poi. Il terreno di gara è prevalentemente nel centro abitato del paese con qualche tratto di percorso nei prati circostanti. La formula di gara favorisce concorrenti che hanno una buona velocità nella corsa abbinata a una rapida lettura della carta e una progettazione in velocità del percorsa da effettuare. Arena di tale gara la piazza principale del paese recentemente ristrutturata; la carta di gara è in scala 1:4000 con equidistanza 2,5m omologata nel 2009 per i Campionati Mondiali Junior di orienteering.

A Sovramonte domenica 28 una gara sulla distanza "long" che significa un tempo di gara di circa 60 minuti per le categorie più performanti quale la M19 o W19 e a scalare fino a circa 25 minuti per la categoria entry level degli esordienti e dei ragazzi / ragazze fino a 12 anni. Il terreno di gara è prevalentemente boscato con dislivelli anche significativi ove occorre, oltre alla capacità della lettura della carta di gara e della corretta scelta di percorso, la destrezza e la velocità necessaria a superare i naturali ostacoli che si trovano nei boschi (rami, alberi abbattuti, terreno sassoso, ecc.). Diversamente dalla gara sprint occorre l'abbigliamento tipico della corsa d'orientamento con particolare attenzione alle scarpe normalmente dotate di suole idonee alla corsa su pendii anche ripidi; usuale suole con chiodi o con tacchetti di tenuta. La carta di gara è in scala 1:10.000 con equidistanza 5 metri ed è di nuova produzione e omologata nel 2014.

Saranno molte le regioni dell'Italia settentrionale, che parteciperanno alla kermesse.

Paparallelamente alla disputa dei Campionati Nazionali CSI a Sovramonte si assegneranno, per i tesserati alla FISO - Federazione Italiana Sport Orientamento - i titoli di Campione Regionale del Veneto e del Friuli Venezia Giulia. Complessivamente gareggeranno circa 300 atleti.

Potrebbe interessarti

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • "Cavalli pelle e ossa, con gli zoccoli spezzati": la denuncia di Oipa Trentino

  • Alzheimer, nasce la Carta dei Diritti per chi si prende cura di un familiare

I più letti della settimana

  • Nuvole da fantascienza nei cieli di Trento: ecco di cosa si tratta

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Schianto contro un camion sul rettilineo: muore motociclista

  • Incidente, auto si schianta contro camion: un ferito molto grave

Torna su
TrentoToday è in caricamento