Il primo acquisto dell'era Belfanti è l'ex granata Claudio Ferrarese

Cresciuto nelle giovanili del Hellas ha giocato anche in Serie A, con 18 presenze e 2 reti. Il ds Petrollini: "In arrivo anche una prima punta, intanto ecco il regalo di Natale per tutti quanti vogliono bene agli aquilotti"

Il centrocampista Claudio Ferrarese è il primo acquisto dell’era Belfanti e i tifosi del Trento possono davvero cominciare a sognare. Il ds Gianni Petrollini: “In arrivo anche una prima punta, intanto ecco il regalo di Natale per tutti quanti vogliono bene agli aquilotti”.

La carriera di Ferrarese, nato a Verona nel '78, comincia proprio nelle giovanili del Hellas, dove debutta nel 1995, in Serie B. Nella stagione successiva esordisce anche in Serie A, subentrando ad Alessandro Manetti nel corso di Verona-Piacenza 0-0 del 16 marzo 1997. A Verona resta per altre due stagioni, intervallate da un prestito alla Pistoiese con cui disputa da titolare il campionato di Serie B 1999-2000 conquistando la salvezza dopo lo spareggio con il Cesena.
 
Tornato a Verona nel 2000, gioca 2 partite nel campionato di Serie A 2000-2001 prima di essere ceduto in prestito al Cittadella nel gennaio 2001. Con la squadra patavina gioca per una stagione e mezza, collezionando 45 presenze e con 5 reti. Nel 2002 il Cittadella lo riscatta dal Verona e lo cede al Napoli, sempre in Serie B. In Campania trova poco spazio e con l'arrivo di Franco Scoglio finisce fuori rosa, e a gennaio viene ceduto in prestito al Piacenza in cambio di Dario Marcolin.
 
In Emilia ritrova la Serie A giocando 18 volte con 2 gol, ma non riesce ad evitare la retrocessione della formazione piacentina. Rientrato a Napoli, cambia squadra ogni anno: nel 2003 passa alla Ternana e l'anno successivo viene ceduto alla Salernitana. A Salerno gioca da titolare mettendo a segno 4 reti in 35 partite, e dopo il fallimento della società granata viene acquistato dal Cagliari, su richiesta dell'allenatore Attilio Tesser. In seguito all'esonero di Tesser, Ferrarese finisce ai margini della rosa (3 presenze in tutto), e a gennaio viene ceduto al Torino. Rimane in Piemonte fino al gennaio dell'anno successivo, quando torna al Verona, con cui retrocede in Serie C1. Nelle stagioni successive gioca con la Cremonese e da novembre 2009 firma per lo Spezia in Seconda Divisione.

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Potrebbe interessarti

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

  • Falena gigante sul balcone di una nostra lettrice: ecco di che specie si tratta, la spiegazione del Muse

I più letti della settimana

  • Incidente mortale con la moto a Dimaro

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Strani rumori in giardino: esce a controllare e si ritrova davanti l'orso

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

Torna su
TrentoToday è in caricamento